scarica l'app
MENU
Chiudi
02/06/2020

“Ritocchi” al bilancio per finanziare i cantieri La priorità alle scuole

Messaggero Veneto - M.P.

FIUME VENETO "Ritocchi" al bilancio per finanziare i cantieri La priorità alle scuole FIUME VENETO
FIUME VENETOIl consiglio comunale di Fiume Veneto ha deliberato una variazione di bilancio «per finanziare una serie di importanti interventi, sebbene dagli importi più contenuti rispetto a quanto iscritto», come sottolinea il vicesindaco con delega ai lavori pubblici, Roberto Corai. Si tratta dei lavori per l'adeguamento antisismico e il miglioramento dell'efficienza energetica della scuola elementare di Cimpello e per la demolizione e ricostruzione del plesso delle medie, tutt'e due anticipati di un anno rispetto alle tempistiche originarie.Non solo scuole. Disco verde alla riasfaltatura di via Vespucci e delle relative laterali, per un importo di 80 mila euro, finanziati parzialmente, per 50 mila euro, da un trasferimento di fondi da parte di Lta, società che si occupa della gestione idrica. «Negli ultimi due anni il quartiere è stato interessato da lavori per l'ampliamento della rete di distribuzione del gas metano e per la realizzazione della fognatura, nelle prossime settimane si completeranno con l'asfaltatura di tutte le strade interessate», specifica Corai.Grazie a un contributo di 90 mila euro, ottenuto dal ministero, sarà possibile provvedere alla sistemazione idraulica di un tratto di via Tavella, altro intervento atteso da anni («A ogni pioggia si creano allagamenti, con conseguenti disagi per i residenti»). E ancora: sono stati stanziati 16 mila euro per il rifacimento dell'illuminazione del sottopasso autostradale di via Leopardi a Cimpello, 50 mila per realizzare un nuovo percorso per mountain bike, 30 mila per una serie di rappezzi sulle strade comunali, circa 100 mila euro per varie manutenzioni agli edifici e al patrimonio di proprietà comunale.Puntualizza il vicesindaco fiumano: «Per cercare di precorrere i tempi, a causa delle lungaggini burocratiche dovute al codice degli appalti, introdotto nel 2016 e che l'attuale governo è riuscito a peggiorare, sono state finanziate e anticipate a quest'anno diverse progettazioni di opere già previste nel 2021 e 2022. Ad esempio, la sistemazione di via Ghetti, il secondo stralcio degli ampliamenti dei cimiteri di Fiume Veneto e Praturlone, gli interventi sulle scuole». Conclude Corai: «Intendiamo procedere velocemente con gli affidamenti degli interventi, un modo per sostenere la ripresa di cui anche le imprese locali beneficeranno». --M.P.© RIPRODUZIONE RISERVATA