MENU
Chiudi
30/11/2018

Risultato: ancora oggi il Comune sta procedendo al…

Corriere Adriatico

Risultato: ancora oggi il Comune sta procedendo alla revoca dell'appalto, che resterà sospeso perché ditta avrebbe poi 30 giorni per ricorrere.
Anche il restyling della zona dei laghetti al Passetto - un appalto da 700 mila euro per nuovi arredi, giochi, giardini e biolaghi - doveva essere finito da un pezzo, già dal settembre scorso. Progetto approvato a inizio gennaio, 200 giorni previsti per i lavori, con la speranza di fare anche prima. Ma in corso d'opera erano spuntate sorprese da sotto il terreno e la conclusione dei lavori, prevista per il 15 ottobre scorso, è slittata prima al 17 novembre e poi al 22 dicembre.
L'iter tormentato
A Brecce Bianche sono a buon punto i lavori per la nuova rotatoria, un appalto da 300 mila euro, ma l'iter è stato davvero tormentato, con 8 mesi necessari solo per passare dall'approvazione del progetto (23 novembre 2017) fino all'aggiudicazione dei lavori (19 luglio scorso), passando anche per un dietrofront sull'elenco delle ditte ammesse alla gara di appalto. E quando finalmente i lavori partono, ci si accorge dopo un mese che l'azienda appaltatrice non aveva ancora presentato il Durc, il certificato di regolarità contributiva. L'iter dai tempi rallentati accomuna le sorti dei due più importanti mercati cittadini, quelli delle Erbe e di piazza d'Armi. La struttura liberty di corso Mazzini è destinata a essere trasformata in un teatro del food, grazie a un project financing. Il Comune contava di inaugurarlo entro il 2019 e i primi passi erano stati già compiuti tra il luglio 2016 e l'agosto 2017, con l'avvio dell'iter per la manifestazione di interesse e la selezione del soggetto promotore. L'11 dicembre 2017 era stata approvata in consiglio la variante al Prg ma nel frattempo è cambiato il potenziale promotore: non più Filotea Foodex, che a febbraio aveva rinunciato a presentare un progetto di fattibilità, ma la Meda Srl di Manfredo Pennazzi, che l'11 maggio scorso aveva presentato una proposta progettuale da 2,5 milioni. Ma a tutt'oggi non è stata formalizzato il piano finanziario del proponente e dunque il bando del progetto di finanza non c'è ancora.
Si attende per dicembre il bando per il restyling del mercato di piazza d'Armi, un progetto da 5 milioni. Il cronoprogramma, approvato a febbraio, rischia già di subire slittamenti perché indicava la fine della progettazione entro il 2018 e l'affidamento entro il 30 giugno 2019 tramite un concorso di progettazione. L'inizio dei lavori, fissato per il luglio 2019, sembra destinato a slittare, come pure la conclusione dell'opera, indicata per il 31 dicembre 2020. E ancora non sono giunte a buon fine la trattative in corso tra Comune e Regione per il centro tennis di Pietralacroce, dopo che ad aprile il Comune s'era fatto avanti inviando a palazzo Raffaello una manifestazione d'interesse per il suo acquisto, in cambio di edifici comunali dello stesso valore (intorno a 700 mila euro). Nel frattempo è stata prorogata di due anni la concessione al Comune, che di recente ha affidato la gestione a un nuovo tennis club.
Lorenzo Sconocchini
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore