scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
04/08/2021

Ristorazione scolastica Restano alla Cirfood appalto e concessione

Gazzetta di Mantova

servizi comunali
È stata confermata alla Cirfood di Reggio Emilia la concessione per la gestione completa della mensa in diciotto scuole dotate di cucina, tra primarie, dell'infanzia statali e dell'infanzia comunali e nelle altre otto che non ce l'hanno, oltre all'appalto del servizio di ristorazione in tre asili nido comunali: Chaplin, Soncini e Peter Pan. Quella del colosso reggiano della ristorazione è stata l'unica offerta pervenuta. La proposta si basava su uno sconto dell'1,8% e su un canone annuo di concessione di 15mila euro da versare al Comune (mille euro in più rispetto alla base d'asta fissata nel bando), oltre a una precisa offerta tecnica basata sulla promozione dell'utilizzo di legumi e di diversi tipi di cerali, come vogliono le linee guida dell'Ats, sull'aumento della fornitura di prodotti biologici, sulla riduzione dell'utilizzo della plastica e sulla valorizzazione dei prodotti a chilometri zero. Alla fine il servizio costerà al Comune 3 milioni e 287mila euro più Iva. L'appalto avrà una durata di due anni e partirà il 30 agosto prossimo per concludersi il 25 agosto del 2023.La differenza tra servizio in concessione e in appalto, per l'utente, riguarda soprattutto il metodo di pagamento. Con la concessione chi fornisce il servizio riceve direttamente dagli utenti il pagamento dei pasti; con l'appalto (nei tre nidi) è il Comune a incassare la retta di frequenza che comprende anche la refezione. Le scuole interessate alla concessione sono quelle dell'infanzia comunale Ferrari, da Feltre, Strozzi-Valenti, Montessori, Visentini, Calvi; dell'infanzia statali Pacchioni, Berni, Rodari, Frank, Collodi, Campogalliani, Ricordo ai Caduti, Tom Sawyer; le primarie Pomponazzo Martiri di Belfiore, Nievo, don Leoni, De Amicis, don Mazzolari, Ardigò, Allende, don Minzoni e Tazzoli; le medie Sacchi e Alberti. --