MENU
Chiudi
28/08/2018

Rimborsi sulla Tari, la priorità data alle famiglie di italiani

Il Tirreno

I requisiti previsti dalla delibera sono tali che nella distribuzione dei fondi saranno agevolati nuclei che abitano da più tempo nel territorio di Cascina il caso
CASCINAApprovata ieri una delibera di giunta che istituisce di un bando per il rimborso della tassa sui rifiuti. Nella delibera, voluta in particolare dalla sindaca leghista Susanna Ceccardi e dall'assessore Edoardo Ziello, tra i vari criteri, è stato inserito - dicono in Comune - quello che «da sempre ha mosso l'azione dell'amministrazione cascinese nelle politiche sociali, ovvero il "prima gli italiani"». i requisitiIl bando prevede l'accesso a tutti quei cittadini residenti da almeno cinque anni nel territorio cascinese e la contribuzione economica verrà ripartita su tre fasce economiche con questo criterio: l'80 per cento del rimborso alla prima fascia Isee 0-6.500 euro, il 50 per cento alla seconda fascia 6501-16.500 euro e il 20 per cento alla terza fascia 16.501-25.000 euro. I criteri per l'assegnazione dei punteggi sono i seguenti: 15 punti per i nuclei familiari residenti da oltre 30 anni, 7 punti per i nuclei familiari residenti da almeno 15 anni, 3 punti per i nuclei familiari residenti da almeno 7 anni, 4 punti per i nuclei familiari con presenza di disabili, 2 punti per i nuclei familiari composti da persone che abbiano compiuto 65 anni, 2 punti alle giovani coppie e 1 punto per i nuclei familiari numerosi. Segnale politicoSull'approvazione della delibera e la creazione di questo nuovo bando, intervengono la sindaca Ceccardi e l'assessore Ziello, i quali considerano questa delibera un segnale politico importante: «Abbiamo stanziato 40mila euro per finanziare questo bando contributivo che andrà a sostenere tutte le famiglie cascinesi più bisognose. Il sostegno alle fasce economiche più deboli rappresenta uno dei punti principali della nostra azione politica e amministrativa. Vogliamo essere vicini ai cascinesi che hanno più bisogno e questo bando conferma il nostro impegno. Primi posti agli italiani«Grazie ai criteri che abbiamo inserito - proseguono i due amministratori - garantiremo i primi posti alle famiglie italiane, dimostrando, ancora una volta, che con la Lega il principio "prima gli italiani" non è un semplice slogan da campagna elettorale ma un fatto concreto che attuiamo dal livello territoriale a quello nazionale». «Per la prima volta in assoluto in questo Comune gli italiani hanno priorità nell'assegnazione dei contributi comunali - prosegue la prima cittadina - Questo è stato possibile grazie all'indirizzo politico che da quando ci siamo insediati è completamente cambiato rispetto al passato. Continueremo a perseguire questo obiettivo in tutte le graduatorie e contributi pubblici che il comune eroga», conclude Ceccardi. - BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore