scarica l'app
MENU
Chiudi
05/09/2020

Rifiuti, paghi quello che butti Tariffa puntuale e bidoni col Tag

Eco di Bergamo - Gabriella Pellegrnii

L'unione Ad Almè e Villa d'Almè dal 2022 in vigore il nuovo sistema E dall'anno prossimo i raccoglitori per monitorare gli svuotamenti
Nuovi bidoncini, tariffa «puntuale» e nuovi giorni di raccolta. Sono le proposte per il 2021 del capitolato speciale per il servizio di igiene urbana approvato dal Consiglio dell'Unione dei Comuni di Almè e Villa d'Almè.

La delibera votata lunedì scorso è stata proposta da Valentina Ceruti, vicesindaco a Villa d'Almè e assessore al Servizio Rifiuti in Unione: «La delibera - ha spiegato - si è resa necessaria perché il 31 dicembre scade il contratto stipulato con la Zanetti Arturo & C. srl. Quindi, per poter individuare, tramite la nuova gara d'appalto, il gestore del servizio di igiene urbana dal 1° gennaio, il Consiglio deve approvare le "caratteristiche" che il nuovo servizio dovrà avere. Il servizio è appaltato dall'Unione dei Comuni e verrà svolto sui territori di Almè e Villa d'Almè».

Tra le principali novità si segnala l'articolo 14 che propone l'applicazione della tariffazione puntuale dal 2022, prevedendo entro il 2021 la fornitura dei bidoncini di 40 litri (misura per le utenze domestiche) muniti di Tag per il monitoraggio degli svuotamenti. È previsto un «correttivo» per particolari categorie sensibili, come anziani degenti e famiglie con neonati. La tariffazione puntuale non è oggetto del capitolato speciale, ma dovrà essere opportunamente delineata e precisata con il nuovo regolamento della Tari da approvare nel 2021.

Anche i giorni di raccolta verranno modificati: entrambi i Comuni hanno optato per anticipare la raccolta dell'indifferenziato il venerdì per evitare il congestionamento dei paesi nella mattinata di sabato, attuale giorno di raccolta. Mentre Villa d'Almè ha spostato al giovedì la raccolta di carta, plastica e latta perché attualmente il conferimento è il martedì, giorno di mercato (per evitare così «ostacoli» sui marciapiedi e per decongestionare il traffico dal passaggio dei mezzi di raccolta). Il nuovo appalto prevede una massiva campagna di informazione, sia all'attivazione del nuovo contratto, sia prima dell'introduzione della tariffazione puntuale, oltre che l'installazione di Centri di riuso e riutilizzo dei beni che verranno allestiti nei centri di raccolta. «Sono molto soddisfatto del lavoro svolto in questi mesi dall'Ufficio tecnico dell'Unione e dall'assessore competente - ha dichiarato Manuel Preda, sindaco di Villa e attuale vicepresidente dell'Unione -. Con le migliorie proposte portiamo a compimento uno dei principali punti in tema di ambiente del nostro programma elettorale».

La scelta di investire in tariffa puntuale è in linea con le più recenti politiche europee di riduzione dell'inquinamento e di tutela ambientale. «Si è infatti compreso - ha sottolineato il vicesindaco - che l'incremento della quota percentuale di raccolta differenziata da parte dei Comuni diventa un fattore cruciale per la tutela dell'ambiente, e il modo più efficace per raggiungere questo obiettivo risulta proprio l'applicazione del principio "paghi quello che butti"».