MENU
Chiudi
10/10/2018

«Rifiuti: a fine mese si insedia la ” Dusty ” »

La Sicilia

ANNUNCIO DELL ' ASSESSORE MARIA GRAZIA RIGGI: «TUTTO È STATO PREDISPOSTO PER IL PASSAGGIO DI CONSEGNE»
«Non si può aspettare, bisogna dare esecuzione ad una sentenza dei giudici amministrativi»
LUIGI SCIVOLI A fine mese la Dusty subentrerà all ' Igm nella conduzione del servizio di igiene urbana della città. La staffetta è stata annunciata dall ' assessore comunale ai rifiuti Maria Grazia Riggi. Il Comune, quindi, non vuole più aspettare, anzi vuole stringere al massimo i tempi per il trasferimento della gestione del servizio da una ditta all ' al tra, ossia dalla Igm alla Dusty che ha avuto aggiudicata la gara settennale. E ' pure avvenuto che l ' Igm ha impugnato davanti al Tar l ' aggiudica zione alla Dusty, ma il tribunale amministrativo regionale ha respinto il ricorso. Contro la sentenza del Tar la Igm ha presentato il ricorso di appello al Cga che esaminerà il 19 gennaio 2019. Intanto, però, la sentenza del Tar è esecutiva e al Comune intendono darvi subito esecuzione senza aspettare il Cga. «E ' questo un momento difficile, molto difficile - ha detto l ' assessore Riggi - Tutto è stato predisposto perché a fine mese avvenga il passaggio di consegne tra le due ditte. Entro il 31 ottobre tutti gli atti previsti debbono essere pronti. Non possiamo più aspettare; c ' è una sentenza e dobbiamo darvi esecuzione. Cosa dirà il Cga sul ricorso di appello è un problema di poi. Intanto insediamo la Dusty». «Sia la Dusty che la Igm - ha risposto l ' assessore - sono state allertate e avvisate a tenersi pronte per il passaggio delle consegne. La Dusty avrebbe voluto iniziare il servizio con il primo dicembre, ma abbiamo detto che non è possibile e che deve avviare la nuova gestione con il primo novembre; sarà in condizioni di farlo perché il giorno prima, ossia il 31 ottobre, tutto quello che c ' è da fare deve essere completato». Ma l a Dusty avrà il tempo di organizzarsi, di sostituire i cassonetti che sono della Igm, di impiantare l ' ufficio, di assumere il personale che sarà licenziato dalla Igm e sarà mantenuto, di approntare i mezzi necessari? «Il problema - ha risposto secco l ' asses sore Riggi - è della Dusty, non è nostro. Noi ci limitiamo ad effettuare un monitoraggio continuo di quanto avviene e andiamo avanti per attuare quello che abbiamo già deciso». Si è parlato di una rimodulazione del capitolato d ' appalto e di una variante al piano operativo del servizio. «La rimodulazione del capitolato d ' appalto si rende necessaria per le mutate condizioni rispetto al tempo in cui fu indetta la gara; si è parlato di variante , ma in modo improprio», ha concluso l ' assessore Riggi.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore