scarica l'app
MENU
Chiudi
11/07/2019

Rifatta la Passeggiata leopardiana nuovi materiali, arredo e zone verdi

Corriere Adriatico

Verso la conclusione il rifacimento dei marciapiedi in via Badaloni. Intervento fin sotto l'ospedale
I LAVORI
RECANATI Prossimi all'ultimazione i lavori in via Carducci. La questione è entrata nella discussione del consiglio comunale dell'altra sera grazie a un'interrogazione del consigliere Simone Simonacci alla quale cui ha risposto l'assessore ai Lavori pubblici Francesco Fiordomo. L'interrogazione di Simonacci era relativa ai lavori al marciapiede di via Badaloni e via Carducci, tratto importante della Passeggiata leopardiana che verrà sistemata anche nel tratto da Porta Nuova all'ospedale grazie al progetto del ministero dell'Ambiente.
L'immagine
Ormai alle battute conclusive, ha spiegato l'assessore. Gli interventi di Astea su rete fognaria, gas, elettricità e le procedure amministrative con il nuovo codice degli appalti hanno prolungato l'intervento di qualche settimana, ma si è in dirittura d'arrivo. Le opere stanno andando avanti da fine 2018, e riqualificheranno i percorsi pedonali lungo le mura storiche: si è trattato di un intervento complesso che, in alcuni periodi, ha avuto delle ricadute sulla viabilità con la circolazione a senso unico in via Badaloni. La Passeggiata leopardiana si concluderà proprio sotto l'ospedale, per poi ricongiungersi idealmente con l'altro tratto che arriva sino alla zona del Duomo. La riqualificazione dei percorsi pedonali era attesa da decenni, visto che in questa parte della città non sono stati più fatti interventi significativi. Oltre alla riqualificazione dei percorsi pedonali l'intervento prevede anche un nuovo arredo urbano con la piantumazione di nuove essenze e fiori per migliorare e un miglioramento estetico complessivo che esalti il valore storico-culturale del tratto di mura. In via Badaloni c'erano dei marciapiedi realizzati con materiali diversi, tratti senza o con scarsa manutenzione, molto spesso con materiali in contrasto con il contesto edilizio. Il progetto complessivo dell'amministrazione è stato quello di restituire un'immagine omogenea e coerente con le caratteristiche degli edifici che gravitano sui percorsi risalenti alla prima espansione di Recanati, a ridosso del centro storico. Particolare considerazione verrà data al verde perché, una volta completate le opere per i percorsi, questo sarà un altro elemento importante per la valorizzazione di una zona molto frequentata dai turisti che scelgono questa strada per recarsi nei luoghi storici leopardiani.
Il verde
Nel progetto è stata prevista una schermatura verso la strada e l'ombreggiamento dei marciapiedi, il tutto nell'ambito di un'operazione di restauro che dovrà armonizzare al meglio i materiali e le tipologie di posa delle pavimentazioni con quelli tipici delle vie del centro storico e dovrà prevedere l'inserimento di elementi moderni per una migliore armonizzazione con le architetture presenti in zona. Come si vede, non si tratta solo di rifacimento dei marciapiedi, ma di sistemazione delle reti di servizio e di restyling dell'intera zona.
Gabriele Magagnini
© RIPRODUZIONE RISERVATA