scarica l'app
MENU
Chiudi
21/07/2020

Ricostruzione, la Dia: «Attenzione alle infiltrazioni mafiose»

QN - Il Resto del Carlino

Le Marche dopo il terremoto
«Le consistenti risorse pubbliche investite in questa delicata fase di ricostruzione fanno permanere alta l'attenzione per il contrasto alle infiltrazioni mafiose nel settore degli appalti». Nella relazione al parlamento relativa al secondo semestre del 2019 la Direzione investigativa antimafia tiene ancora un faro acceso sulle Marche terremotate alle prese con una ricostruzione che stenta a decollare. Le Marche «non appaiono al momento essere sedi di consolidati sodalizi criminali di tipo mafioso», anche se «nel tempo sono emerse presenze criminali calabresi in varie province», e nel Maceratese, come nel Fermano, «di alcuni soggetti riconducibili a cosche del Crotonese». Attenzione poi alla presenza di gruppi criminali di matrice etnica che, «seppur non caratterizzati da strutture organizzate stabili, tenderebbero a occupare progressivamente porzioni di territorio». Banca Mediolanum rinnova la convenzione anti usura
L'INIZIATIVA

Banca Mediolanum, Fondazione San Matteo Apostolo e Fondazione Mediolanum Onlus hanno firmato il rinnovo della convenzione volta a prevenire il ricorso all'usura, facilitando l'erogazione di finanziamenti a favore di persone con difficoltà di accesso al credito e in condizioni di indigenza, residenti in Emilia Romagna. A disposizione 150mila euro.