scarica l'app
MENU
Chiudi
08/10/2020

Ricorso blocca gli autovelox «Ma intanto più controlli»

QN - La Nazione

LUCCA «Potenzieremo i controlli della polizia provinciale sul territorio in particolare sulle due strade di competenza (Lodovica e Morianese) dove la Provincia installerà due autovelox per garantire il rispetto dei limiti di velocità e le norme di sicurezza del codice della strada». Lo annuncia il consigliere provinciale con delega alla Viabilità nel Comune di Lucca, Andrea Bonfanti, dopo che il posizionamento degli autovelox è slittato per un contenzioso legale. Un contenzioso nato dopo il ricorso della ditta arrivata seconda nella gara d'appalto indetta da Palazzo Ducale. La gara si è conclusa, infatti, con l'aggiudicazione alla Rti Municipia SpA/Servicenet che ha utilizzato il cosiddetto «avvalimento»: uno strumento giuridico previsto dal Codice degli Appalti che consente a un operatore economico che non ha i requisiti per partecipare, di acquisirli tramite un soggetto terzo. Il meccanismo spesso al centro di contenzioso è stato contestato dalla ditta seconda classificata (la Rti Megasp Srl/Ge.Fi.L./ Velocar) che ha ottenuto una sentenza a proprio favore dal Tar Toscana. La questione è giunta sui tavoli del Consiglio di Stato che, sospendendo il pronunciamento del Tar, ha escluso di poter emettere una sentenza semplificata in tempi brevi poiché dovranno essere approfonditi vari aspetti giuridici. «Ci auguriamo - dichiara Bonfanti - che la sentenza del Consiglio di Stato arrivi in tempi ragionevoli perché gli autovelox sono un utile strumento di dissuasione che non deve essere visto come mero 'veicolo' per fare cassa, del resto si tratta soltanto di 2 apparecchi su oltre 600 chilometro di strade provinciali. Ma rappresentano un aiuto per gli stessi automobilisti e gli autotrasportatori che quotidianamente percorrono le nostre arterie. La sicurezza stradale è un elemento imprescindibile che va perseguito in tutti i modi: ed è per questo, appunto, che abbiamo incrementato gli interventi per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade e potenzieremo anche il servizio di pattugliamento della Polizia provinciale che, nei prossimi mesi, a seguito dei concorsi pubblici previsti dall'ente incrementerà il proprio organico».