scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/07/2021

Riapre l’Ostarie furlane La gestione sarà affidata a una società locale

Messaggero Veneto - Donatella Schettini

Bando di gara vinto da Cacao caffè sas di Alberto D'Agnolo Contratto dell'immobile comunale sino ad agosto 2024 san vito al tagliamento In municipio la relazione di Boscolo sull'ampliamento di Kronospan il progetto
Donatella SchettiniSan Vito al TagliamentoL'Ostarie furlane, locale di proprietà del Comune di San Vito al Tagliamento all'interno del complesso dei Battuti, avrà un nuovo gestore: a vincere il bando di gara è stata una società con sede a Casarsa. Dopo tre aste andate deserte e la sfavorevole congiuntura economica determinata dal Covid, nei mesi scorsi l'amministrazione comunale aveva indetto un nuovo bando per la gestione della struttura, rivedendo al ribasso l'affitto mensile. La giunta aveva stabilito che la base per il bando per l'affitto fosse di 1.500 euro una tantum per il primo anno, 800 euro mensili per il secondo anno e 1.500 mensili per il terzo anno. Nel bando è stabilito che l'aggiudicatario dovrà provvedere alla gestione della struttura, a conservazione e manutenzione ordinaria di opere e arredi esistenti, alla fornitura di eventuali arredi o attrezzature integrative per garantirne la funzionalità. Nel menù devono figurare almeno cinque piatti tipici della cucina friulana, con prodotti della filiera corta locale o presidi Slow food per valorizzare il territorio. Per le stoviglie, messa al bando della plastica: si potrà usare solo materiale ecosostenibile. Infine, non dovranno essere posizionati apparecchi per scommesse. Il bando è stato pubblicato a marzo e sono state due le proposte arrivate in municipio. La commissione ha valutato le offerte e verificato che a una delle due mancava una ricevuta di un versamento dovuto per la pratica. La stessa ha quindi stabilito un termine per adempiere, ma, di fronte alla mancanza di pagamento, la società è stata esclusa. La commissione ha proceduto con il rimanente, la società Cacao caffè di Alberto D'Agnolo, con sede a Casarsa, che ha presentato un aumento dell'offerta del 5 per cento. È stata valutata positivamente anche l'offerta tecnica e, al termine del percorso, l'amministrazione ha aggiudicato il locale. Adesso seguiranno le pratiche previste per la sottoscrizione del contratto, che dovrà stabilire anche i tempi. Operazioni che in municipio contano di effettuare entro fine mese. La durata del contratto andrà dal 1° settembre al 31 agosto 2024. --© RIPRODUZIONE RISERVATA