scarica l'app
MENU
Chiudi
17/06/2020

Revocato sia il sequestro della Mec 2000 di Airola…

Il Mattino

Revocato sia il sequestro della Mec 2000 di Airola sia l'interdizione temporanea dall'attività disposta per il suo amministratore, Francesco Ciambriello, di 64 anni. Lo ha deciso il gip del Tribunale di Reggio Calabria. La Mec è una società di ferramenta e infissi. La decisione è scaturita dopo l'interrogatorio dell'imputato, presente il suo difensore, Paolo Abbate. Un'azienda finita nella bufera lo scorso 28 maggio, quando era stata colpita da una ordinanza della Dda che aveva interessato più province ed era sfociata in numerosi sequestri e arresti, per appalti pilotati per favorire la ndrangheta. Francesco Ciambriello, in particolare, era stato chiamato in causa per una gara in provincia di Reggio Calabria, a cui avrebbe preso parte come componente di un presunto cartello di imprese. Addebiti che l'imprenditore aveva respinto.