scarica l'app
MENU
Chiudi
22/05/2020

Respinta la sfiducia al ministro Bonafede

MF - Valeria Santoro

(MF-DowJones) Il Senato ha respinto le due mozioni di sfiducia contro il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede presentate dal centrodestra e da +Europa. Il voto che avrebbe potuto far traballare l'esecutivo Conte, con la sfiducia da parte di Italia Viva, ha mostrato una maggioranza solida e compatta. Dopo aver tuonato contro il Guardasigilli e lo strapotere del premier, Renzi è rientrato nei ranghi. «Se il presidente del Consiglio decide di porre tutto il peso della sua autorevolezza politica con il ministro della Giustizia lo fa per un fatto politico, noi siamo conseguenti», ha chiosato il leader di Iv sottolineando di aver molto «apprezzato le decisioni sull'Irap, la battaglia per la legalità a fianco della Bellanova, l'accelerazione sulla riapertura ma c'è ancora molto da fare». Ora, afferma il ministro degli Esteri Luigi Di Maio «tra gli obiettivi di questo governo deve esserci quello di superare il codice degli appalti, in modo da evitare lungaggini inutili. I cantieri devono riaprire ed essere completati in maniera spedita. E la realizzazione del nuovo ponte di Genova deve essere un modello perché è stato garantito il rispetto della legalità con meno burocrazia. (riproduzione riservata)