scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
01/06/2021

Regole per gli appalti: perché non il sorteggio?

Il Fatto Quotidiano

PIAZZA GRANDE
In questi giorni c ' è un gran discutere delle modifiche del codice degli appalti previste nel decreto Semplificazioni. Premesso che non sono un esperto in materia, mi è venuto però da pensare a un possibile sistema differente. Lo Stato, tramite il ministero competente, pubblica una " Offerta di Par tecipazione " alle opere di realizzazione di una qualsiasi opera pubblica, dettagliatissima sotto tutti gli aspetti tecnici e strutturali e aperta a tutte le imprese in possesso dei requisiti che saranno ritenuti necessari, anch ' e ssi dettagliatissimi in termini di strutture, mezzi, sicurezza lavoro, mancanza di elementi ostativi, stabilendo a priori il corrispettivo finale, stimato in maniera equa e seria in relazione ai prezzi del mercato. Tutte le imprese interessate dovranno far pervenire la loro " a d e si o n e " scritta, corredata da tutta la documentazione che sarà ritenuta obbligatoria entro un termine stabilito. Fra tutte le aderenti sarà scelta l ' impresa vincitrice col metodo del sorteg gio . Ritengo non debba esserci la possibilità di subappalto. GIANPAOLO ANNESSI MECCI