scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
09/02/2021

Regioni in campo per sostenere imprese e professionisti contro l’emergenza

ItaliaOggi Sette - GIULIA PROVINO

I RISTORI REGIONALI
Regioni in campo per sostenere imprese e professionisti contro l'emergenza da pag. 2 Regioni in campo per sostenere professionisti e imprese contro gli effetti della pandemia, attraverso una serie di prestiti e agevolazioni. Oltre alle cifre stanziate dal governo con i vari dl Ristori, a sostegno delle attività più colpite dalle misure restrittive adottate durante l'emergenza epidemiologica, tutte le Regioni sono intervenute a dare un maggiore apporto per contenere la crisi economica causata dal Covid-19. La maggior parte delle misure regionali riguarda fi nanziamenti agevolati per i professionisti. Infatti, più di sette regioni hanno aperto bandi per aiutare professionisti (e imprese) a ottenere mutui e altri fi nanziamenti. Mentre altre quattro regioni hanno provveduto direttamente con bonus una tantum. C'è, invece, chi ha deciso di sostenere i tirocinanti e le attività di formazione (Toscana, Friuli Venezia Giulia e Basilicata). Ma scendiamo ancor più nel dettaglio. La Lombardia ha investito 270 milioni di euro per riaprire il «Credito Adesso Evolution» per concedere contributo in conto interessi al 3% tra i 18.000 e 200.000 euro, per una durata che va da 24 e 72 mesi. Mentre per le microimprese e i lavoratori autonomi con partita Iva individuale non iscritti al Registro delle imprese è pronta l'apertura di una nuova edizione di «SI! Lombardia», per la concessione di un contributo a fondo perduto una tantum, senza vincolo di rendicontazione di spese connesse. Il Piemonte ha riaperto il bando (che si chiuderà il 31 marzo) da 18,2 milioni di euro a sostegno dei professionisti e delle imprese che chiedono fi nanziamenti. L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fi no 7.500 euro per coprire i costi dei mutui con tetto fi no a 100.000 euro. I settori su cui si è concentrata di più l'attenzione, in cui almeno cinque regioni hanno provveduto con aiuti ad hoc, sono stati quello della ristorazione e quello turistico. Per attività e imprese l'Emilia-Romagna ha messo in campo circa 40 milioni di euro per le attività danneggiate dalle restrizioni adottate contro il coronavirus. In particolare, per ristoranti e bar sono stati stanziati 21,3 i milioni di euro e 4 milioni per i venditori ambulanti in fi ere e sagre paesane. Inoltre, oggi, 8 febbraio 2021, si chiude il bando da oltre 870 mila euro che sostiene iniziative a vantaggio dei consumatori per fronteggiare l'emergenza Covid-19. Ma questo non è l'unico bando in scadenza. In Molise è alle ultime battute il bando per i contributi alle società sportive dilettantistiche. Le imprese laziali, poi, hanno tempo fino ad oggi (8/2) per inviare la domanda di adesione al «Ristoro Lazio Irap». La regione Lazio, infatti, con uno stanziamento da 51 milioni alle imprese colpite dalla crisi economica generata dal Covid-19, permetterà alle imprese di ottenere fi no a un massimo di 25 mila euro, equivalente alla rata di acconto dell'Irap versata nel 2020. Invece, da oggi, è aperto in Sardegna il bando per il «Fondo (R)esisto» per le sovvenzioni a sostegno delle imprese e dei lavoratori a seguito dell'emergenza Covid-19. La Liguria è prossima alla riapertura di due bandi con la mobilitazione di 10 milioni di euro: uno riguarda i contributi alla digitalizzazione dello studio e sullo smartworking; mentre il secondo si riferisce a un bonus per la sanificazione, protezione e adeguamento degli spazi di lavoro. Per il settore turistico, invece, è stato prorogato fi no al 31 marzo 2021 il bando per la richiesta di bonus assunzionali. Anche il Friuli Venezia Giulia ha puntato al settore turistico, prevedendo 150 mila euro ai tre consorzi turistici della montagna a titolo di ristoro della riduzione di fatturato e 100 mila euro alle reti di impresa turistiche. Mentre è stata una delle poche a sostenere la fase di avvio dell'attività alla formazione dei professionisti, la maternità e i tirocini all'estero, senza termini per la presentazione delle domande. Infatti, oltre a questa, anche la Toscana ha previsto sussidi da due mensilità per i tirocinanti che hanno dovuto interrompere l'attività formativa causa Covid. In Basilicata, invece, è stato prorogato al 31 marzo 2021 il bando da 3 milioni di euro che finanzia le azioni formative delle imprese che aggiornano le competenze dei lavoratori. In Sicilia sono al lavoro per un sistema misto di contributi a fondo perduto fi no a 5.000 euro e prestiti agevolati fi no a 20.000 euro per quelle attività imprenditoriali e commerciali che avendo attivato la partita Iva poco prima dell'epidemia sono state escluse fi no ad ora dai ristori nazionali e da altre forme di sostegno. Arrivano anche aiuti al settore dello spettacolo, tra i più colpiti durante questa pandemia. La Sicilia, ad esempio, ha stanziato oltre 450 mila euro, cofi nanziati da fondi regionali e risorse europee, a sostegno di festival e rassegne cinematografi che organizzate nel 2020. Mentre le Marche hanno riservato 1,2 milioni al mondo della cultura e dello spettacolo. Anche il Friuli Venezia Giulia ha stanziato complessivamente 6 milioni di euro a favore di lavoratori cultura e spettacolo, destinando 3 milioni di euro per contributi una tantum a fondo perduto per i soggetti che realizzano attività culturali o sportive o gestiscono beni del patrimonio della regione e 2,85 milioni di euro per progetti di ripartenza per le realtà culturali e sportive. Infine, anche il settore sportivo ha ricevuto sostegno. Regioni, come Abruzzo, Lombardia, Lazio, Piemonte, Sardegna e Calabria, hanno previsto fondi ad hoc per le associazioni e alle società sportive dilettantistiche costrette a fermarsi per il blocco delle attività durante l'emergenza sanitaria. In Sardegna è stato previsto uno stanziamento di 5 milioni e 200 mila euro per le società e associazioni sportive dilettantistiche, mentre il Piemonte ha messo in campo 4 milioni di euro riservati a tutto il mondo dilettantistico, seguita dalla Lombardia con 3,7 milioni di euro per le associazioni sportive regionali. In Abruzzo, infi ne, è stato pubblicato un bando da 1,5 milioni che eroga contributi alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche. © Riproduzione riservata

Come si sono mosse le regioni per aiutare imprese e professionisti in crisi

Abruzzo

Approvato un Pacchetto di misure da 100 milioni di euro per sostenere imprese e famiglie. Circa 2,5 milioni di euro sono assegnati, e in parte erogati, in due mesi ad associazioni culturali per l'annualità 2020. Per lo sport è stato pubblicato un bando da 1,5 milioni che eroga contributi alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche. Infi ne, c'è anche la moratoria sui fi nanziamenti regionali concessi dalle società in-house Abruzzo Sviluppo e FiRA

Basilicata

È stato prorogato al 31 marzo 2021 il bando da 3 milioni di euro che fi nanzia le azioni formative delle imprese che aggiornano le competenze dei lavoratori. Inoltre, è stato pubblicato anche un bando da 20 milioni che concede contributi a imprese e professionisti per far fronte alla Tar/taric 2020. Per famiglie e imprese è stato presentato un pacchetto di misure con lo stanziamento di 1,5 milioni in più per il Fondo Social Card Covid 19. Per le imprese, si prevede anche il differimento dei termini per gli investimenti cofi nanziati dalla Regione e la sospensione del pagamento delle rate dei fi nanziamenti agevolati concessi dal Micro Credito

Calabria

Pubblicato il bando «Riapri Calabria 2», che prevede uno stanziamento di 65 milioni di euro a favore di professionisti e imprese colpiti dagli effetti economici della seconda ondata della pandemia (ad aprile il fondo "Riparti Calabria" ha fruito di 150 milioni per sostenere le imprese). È possibile richiedere prestiti con tasso agevolato da 15.000 a 80.000 euro, grazie al budget del Fondo Calabria Competitiva di 40 milioni di euro. Infi ne, si prevede un contributo di 1.500 euro una tantum alle microimprese

Campania

Varato un piano economico da oltre 604 milioni di euro. All'interno del piano è previsto anche uno stanziamento di 288 milioni di euro a favore di imprese, professionisti e lavoratori autonomi, aziende agricole e pesca. Le realtà con fatturati inferiori ai 100.000 euro potranno contare su un bonus una tantum di 2.000 euro

EmiliaRomagna

Friuli-Venezia Giulia

Attivati una serie di aiuti per i professionisti, dall'avvio dell'attività alla formazione fi no alla maternità e i tirocini all'estero. Oltre 21 milioni di euro contributi a fondo perduto sono destinati a ristoro dei danni causati dall'emergenza Covid-19 a sostegno dei soggetti colpiti della situazione emergenziale in corso. In aggiunta sono previsti 150 mila euro ai tre consorzi turistici della montagna a titolo di ristoro della riduzione di fatturato. Allo stesso modo vengono concessi 100 mila euro alle reti di impresa turistiche

Lazio

Via libera la «Ristoro Lazio Irap» da 51 milioni alle imprese colpite dalla crisi economica generata dal Covid-19. Le imprese possono ottenere fi no ad un massimo di 25 mila euro, equivalente alla rata di acconto dell'Irap versata nel 2020. Il 10 aprile 2021 si chiude invece il bando da 2 milioni di euro che rimborsa le spese sostenute dagli enti del Terzo settore impegnati nelle attività socio assistenziali, per l'esecuzione dei test antigenici

Liguria

Il bando per la richiesta di bonus assunzionali nel settore turistico è stato prorogato fi no al 31 marzo 2021. È aperto fi no al 31 dicembre 2021 il bando di rafforzamento patrimoniale. Inoltre è prevista la riapertura di due bandi: contributi per la digitalizzazione; sanifi cazione anti-Covid per un totale di 10 milioni di euro a disposizione

Lombardia

Riapertura del «Credito Adesso Evolution», con 270 milioni per fi nanziamento agevolati tra 18.000 e 200.000 euro ai professionisti sui quali sarà applicato un contributo in conto interessi del 3%. Ha approvato anche la concessione di bonus da 1000 euro a favore dei lavoratori autonomi senza Partita Iva, dei co.co.co. e occasionali non compresi tra i benefi ciari dei diversi decreti ristori. Per le microimprese e i lavoratori autonomi con partita Iva individuale non iscritti al Registro delle imprese è pronta l'apertura di una nuova edizione di «SI! Lombardia»

Ristori regionali per attività e imprese dell'Emilia-Romagna, per un totale di circa 40 milioni di euro. Per ristoranti e bar la Regione ha stanziato 21,3 i milioni di euro. Per i gestori delle piscine pubbliche sono destinati 1,5 milioni di euro. A benefi cio invece di Taxi e Noleggio con conducente (Ncc) andranno 2 milioni di euro. Previsti anche fondi per i ristori alle seguenti attività: imprese culturali e cinema (circa 2,5 mln di euro); palestre (2 mln di euro); spettacolo viaggiante (1 mln di euro); discoteche e locali da ballo assimilati (3 mln di euro); ristori decisi per maestri di sci, di snowboard e addetti degli impianti sciistici (1 mln di euro) e per le guide turistiche (1 mln di euro); per altre categorie, fra cui venditori ambulanti in fi ere e sagre paesane per circa 4 milioni di euro. I lavoratori autonomi possono chiedere prestiti da 5.000 a 25.000 euro, garantiti al 50% e con un tasso di interesse pari a 0 (la dotazione a disposizioni è di 2 milioni). Infi ne, l'8 febbraio 2021 si chiude il bando da oltre 870 mila euro che sostiene iniziative a vantaggio dei consumatori per fronteggiare l'emergenza Covid-19

Come si sono mosse le regioni per aiutare imprese e professionisti in crisi

Marche

Reperiti dai bilanci ulteriori 8,7 milioni di euro da destinare ad alcune categorie particolarmente colpite dalle restrizioni conseguenti la pandemia di cui 4,3 milioni per l'ammodernamento tecnologico e digitalizzazione imprese, 1,6 milioni sono destinati ai ristori delle aziende del trasporto pubblico locale, 3,4 milioni per agriturismo, 2,8 milioni di «supporto alla vendita diretta a domicilio», 1 milione per la zootecnia e 1,2 milioni sono stati riservati al mondo della cultura e dello spettacolo

Molise

Ristori per le imprese in crisi con risorse che superano i 26,5 milioni di euro. Aperto, poi, il bando, entro l'8 febbraio 2021, per i contributi alle società sportive dilettantistiche. Infi ne, sono stati stanziati 3 milioni di euro per la zootecnica

Piemonte

Dopo il Bonus Piemonte per le attività danneggiate dalla chiusura, è previsto un budget di 18,2 milioni, per erogare un contributo a fondo perduto fi no a 7.500 euro per abbattere i costi dei mutui con tetto massimo di 100.000 euro. Inoltre, ha stanziato 64 milioni di euro per la costituzione di una Sezione speciale all'interno del Fondo Centrale di Garanzia per le Pmi

Puglia

Previsti 20 milioni di ristori alle imprese dei comuni dei 7 giorni di dicembre in zona arancione (tra l'8 e il 14 dicembre). Con la misura «Start» sono stati a disposizione 124 milioni per i lavoratori autonomi al fi ne di richiedere il contributo di 2.000 euro una tantum

Sardegna

A favore degli operatori della fi liera turistica e del commercio le risorse complessive sono pari a 7,3 milioni euro. Dall'8 febbraio parte il Fondo (R)ESISTO per le sovvenzioni a sostegno delle imprese e dei lavoratori a seguito dell'emergenza Covid-19. Pronti anche 14 milioni per due bandi a sostegno dei servizi per l'infanzia e per le persone più fragili

Sicilia

Oltre 450 mila euro, cofi nanziati da fondi regionali e risorse europee, a sostegno di festival e rassegne cinematografi che organizzate nel 2020. Previsti 26,4 milioni per l'acquisto e l'installazione di attrezzature digitali e per la riqualifi cazione degli ambienti scolastici. Infi ne, ha prorogato, fi no al 31 marzo, il termine per la presentazione delle istanze per la sospensione del pagamento delle rate dei fi nanziamenti alle imprese

Toscana

Sussidi da due mensilità per i tirocinanti che hanno dovuto interrompere l'attività formativa causa Covid con un budget complessivo di 2,8 milioni. Previsti contributi che coprono fi no al 40% della spesa sugli investimenti. Per bar e ristoranti sono previsti indennizzi pari a 2.500 euro

Previsti interventi a sostegno di imprese e famiglie previsti dal Pacchetto «Alto Adige si riparte»

Provincia autonoma di Bolzano

Provincia autonoma di Trento

Pubblicato un bando che concede contributi a fondo perduto a favore degli operatori economici che hanno subìto danni particolarmente ingenti a causa dell'emergenza Covid. Il 31 giugno 2021, invece, si chiude il bando da 800 mila euro per un contributo a fondo perduto a sostegno delle operazioni di aggregazione aziendale perfezionate nel periodo dall'1/2/2020 al 31/5/2021. È stato poi, introdotto anche un sostegno aggiuntivo a quello erogato dallo Stato a favore di chi ha subito una sospensione dal lavoro per il blocco temporaneo delle attività con un bando da 6,8 milioni che integra l'importo della Cig ed è stato ha lanciato anche il Fondo Ripresa Trentino da 250 milioni di euro

Umbria

Indennità da 1.500 euro ai lavoratori autonomi fi no al 26 febbraio con un budget complessivo di 13,2 milioni di euro. Stanziati anche circa 14,5 milioni di euro a favore delle categorie che hanno dovuto sospendere o ridurre le proprie attività a seguito dei provvedimenti restrittivi nazionali o regionali

Valle d'Aosta

Bonus regionale per i nuovi operatori economici valdostani. Il contributo è rivolto a imprese e liberi professionisti attivi dal 10 marzo 2020. Sono stai poi accreditati a dicembre i contributi regionali a favore del settore turistico-ricettivo, commerciale della ristorazione e b&b

Veneto

Professionisti e Pmi potranno accedere al Fondo di garanzia per richiedere mutui e altri fi nanziamenti con un budget di 41 milioni di euro. Previsto anche uno o più bandi fi nalizzati a sostenere le imprese venete colpite dalle restrizioni imposte. Il bando disporrà di una dotazione pari a euro 16,8 milioni, dei quali 15,8 mln sono messi a disposizione dalla Regione nel corrente esercizio ed euro 1 milione da Unioncamere nell'esercizio 2021