MENU
Chiudi
31/10/2018

Recupero di Palazzo Rovelli Il tesoretto ora è a rischio

QN - Il Giorno

COGLIATE NON C'È TEMPO PER L'APPALTO CHE SCADE A FINE ANNO
- COGLIATE - DEL RECUPERO di Palazzo Rovelli se ne riparlerà l'anno prossimo, se il Governo lascerà ancora disponibile al Comune il "tesoretto" sbloccato del vecchio patto di stabilità. Impossibile far partire un'operazione da oltre 2,5 milioni di euro in poco più di due mesi, come imposto dalla norma che fissa al 31 dicembre il termine ultimo per la gara d'appalto. Lo ha comunicato il sindaco Andrea Basilico nell'ultimo consiglio comunale convocato per approvare una serie di operazioni tecniche necessarie all'utilizzo di una parte (molto ridotta) della disponibilità che si è venuta a creare con lo sblocco del patto, lasciando intatta la parte maggiore, destinata al recupero dello storico palazzo. «Abbiamo effettuato un sopralluogo con i tecnici dello studio che ha messo a punto l'ultimo progetto più di 10 anni fa e a cui abbiamo chiesto l'adeguamento. Le condizioni dell'edificio sono notevolmente peggiorate e anche solo per effettuare i rilievi servono misure minime di sicurezza che a oggi non ci sono. Inoltre è emersa la necessità di una procedura di validazione per il progetto, che l'ultima volta ha richiesto quasi 6 mesi . Impossibile riuscire a mettere a bando il progetto entro fine anno come richiesto dalla norma». «INTENDIAMO LAVORARE per farci trovare pronti non appena avremo l'indicazione di disponibilità di quei fondi anche per il prossimo anno», ha spiegato il sindaco. Dall'opposizione, Paolo Bianchi di Uniti per Cogliate ha criticato la mancanza di una visione a lungo termine, annunciando il voto contrario alle variazioni di bilancio con le quali si finanziano interventi per 92mila euro sui parchi e la creazione di nuove aree cani. Ga.Bass.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore