scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/07/2021

Recovery: arriva l’ Academy per formare tecnici e personale della Pa

Il Sole 24 Ore

Appalti
Il ministro Giovannini: presto un concorso per reclutare 120 ingegneri
Per rinforzare le competenze tecniche nella Pubblica amministrazione è in pista il decreto Reclutamento, in questi giorni al centro dell'esame in commissione al Senato, che punta ad aprire la strada per i nuovi ingressi di professionisti e giovani dipendenti. Ma bisogna anche tornare a puntare sulla formazione di chi nella Pubblica amministrazione già lavora.

Con questo spirito il ministero delle Infrastrutture ha presentato ieri il programma di formazione promosso insieme alla Conferenza delle Regioni e all'Anci. L'obiettivo di questa "Pnrr Academy" è di far crescere le competenze tecniche e digitali ai tanti dipendenti pubblici che svolgono la funzione di Rup, i responsabili unici del progetto che rappresentano lo snodo chiave nelle procedure d'appalto. Si tratta di una platea potenzialmente sterminata, visto che il ruolo di responsabile unico del progetto impegna diverse figure nella Pa.

Ma il progetto si rivolge anche a tutto il personale delle stazioni appaltanti, delle centrali di committenza e dei provveditorati alle opere pubbliche, in una platea potenziale che secondo i calcoli ministeriali conta 60mila persone.

Non solo. Il ministero ha avviato le procedure per reclutare 120 nuovi ingegneri, e altre assunzioni sono in calendario per l'inizio del prossimo anno quando si apriranno nuovi spazi di turn over.

«Il ministero ha già avviato le attività necessarie per la realizzazione dei progetti del Pnrr, che richiede stazioni appaltanti e centrali di committenza di lavori, servizi e forniture organizzate, professionalizzate e preparate sui nuovi modelli per realizzare infrastrutture sostenibili - ha sottolineato il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini.

Sulla stessa linea gli amministratori locali, che però premono su Porta Pia anche sulle procedure oltre che sulla formazione. «Per dare attuazione al Pnrr c'è bisogno di accelerare sull'assegnazione delle risorse, da un lato, quindi fare la programmazione insieme a Governo e Regioni almeno per le risorse che riguardano i Comuni - spiega il presidente dell'Anci Antonio Decaro -. Poi c'è il tema delle assunzioni e della qualificazione, della professionalizzazione di alcune figure all'interno degli enti locali». Ma «la formazione è fondamentale - ha riconosciuto il presidente della conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga - perché le normative sugli appalti sono cambiate molto nel tempo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Enrico Giovannini Ministro delle Infrastrutture e la Mobilità sostenibili

Foto:

IMAGOECONOMICA


Foto:

Nodo appalti. --> Bisogna accelerare l'assegnazione delle risorse Ue agli Enti locali