MENU
Chiudi
17/07/2018

Raccolta rifiuti Gara d’appalto per affidare i nuovi servizi

Corriere Adriatico

L'IMPEGNO
SANT'ELPIDIO A MARE A settembre sarà indetta la gara d'appalto. L'ultimo trimestre dell'anno servirà per espletare le procedure per individuare l'azienda che da inizio 2019 effettuerà la raccolta rifiuti ed altri servizi di pulizia urbana. Questo il calendario dell'amministrazione comunale in vista della prossima gestione della differenziata porta a porta.
Scelta strategica
«Sarà un passaggio importante perché ci giochiamo i prossimi anni sotto l'aspetto del decoro urbano, della raccolta rifiuti e della qualità ambientale premette il sindaco Terrenzi . Abbiamo dato incarico a un consulente di redigere il progetto che indicheremo nel bando. Prima di introdurre il porta a porta avevamo percentuali di differenziata da paese afghano, abbiamo compiuto un balzo in avanti straordinario. Adesso è il momento di fare ancora meglio, introducendo anche delle premialità per chi differenzia di più e meglio, in modo che la tariffa sui rifiuti sia sempre più equa verso la cittadinanza». Oltre alla raccolta rifiuti, nel bando saranno inseriti altri servizi: «Sarà un appalto sull'igiene urbana a 360 gradi continua quindi si parlerà anche di cura del verde e pulizia di aree pubbliche».
Il servizio funziona
Terrenzi si dice molto soddisfatto dell'esperienza di questi anni, gestita dall'Ecoelpidiense, vincitrice del primo appalto, poi prorogato ed in scadenza a fine 2018. «Credo siano stati anni molto positivi. Il servizio funziona e proprio negli ultimi mesi, dopo che è partita una campagna informativa sull'intensificazione dei controlli per garantire un conferimento più corretto, le percentuali di differenziata hanno toccato il loro picco, nell'ultimo mese abbiamo raggiunto il 71%. Segno che si lavora nella direzione giusta».
Quando si parla di rifiuti, non può mancare un accenno ai costi.
I costi
«L'obiettivo è mantenere la Tari a livelli contenuti conclude il sindaco cercheremo di mantenere la spesa per la raccolta rifiuti allo stesso livello attuale. Tutti vorrebbero spendere meno, è normale, ma non dimentichiamo che Sant'Elpidio a Mare, per la sua estensione, è il comune con la tassa rifiuti più bassa, basti pensare che spendiamo 1,6 milioni l'anno per il servizio, quando ad esempio Porto San Giorgio, con gli stessi abitanti, ma un territorio più contenuto, ne spende se non sbaglio 3,6».
Pierpaolo Pierleoni
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore