scarica l'app
MENU
Chiudi
23/07/2020

Quella fitta rete di relazioni e affari «In pizzeria c’era tutta la malavita»

Corriere di Bologna

Intercettazioni
Gli accordi per spartirsi gli appalti e tagliare fuori la concorrenza ompà quello a volte è meglio a tenerla piccolina cos ì come stai, fidati che fai più soldi cos ì
La pizzeria al taglio di Cattolica e la sala scommesse, due ristoranti a Gabicce, un negozio di abbigliamento sempre nel comune marchigiano, poi magazzini all'ingrosso e ditte di impiantistica elettrica e idraulica. Erano i mille interessi economici, secondo gli inquirenti, dell'organizzazione smantellata con l'operazione Darknet, che aveva infiltrato l'economia emiliano-romagnola con una vera e propria «scalata» che puntava in alto. Grazie alla complicità della dirigente della Stazione sperimentale industria conserve alimentari di Parma (Ssica, società della Camera di commercio quindi di diritto pubblico), il sodalizio si era aggiudicato gare, attraverso licitazione privata, per un totale di circa 80mila euro per lavori all'interno della Ssica tra febbraio e settembre 2018. Le intercettazioni, secondo il gip, dimostrano la «performante capacità del sodalizio di inserirsi nel sistema degli appalti pubblici sfruttando non soltanto la fitta trama delle società utilizzate promiscuamente, ma anche le relazioni interpersonali tra Cercola Francesco e l'impiegata infedele Paola Signorino». Era proprio lei a fornire a Cercola, con continuità, dettagli sui preventivi presentati dalle ditte concorrenti, «in modo da favorire le società a lui riconducibili». «Noi ora vediamo quanto veniamo a spendere per fargli tutto questo lavoro e se resta sto fiorellino lo mangiamo tutti e tre» dice Luigi Saverio Raucci a Cercola a febbraio 2018 parlando del primo affidamento da ottenere grazie alla relazione di quest'ultimo con la Signorino. Il vero interesse è entrare nella Ssica anche senza inizialmente guadagnare nulla. Così lo spiega Cercola «che poi comunque alla prossima partecipiamo solo con le nostre (ditte) e lì possiamo giocare come c... vogliamo noi, non ce ne fotte proprio, perché lei non li inserirà più a loro». Cercola ha così tanto potere sulla Signorino, a casa della quale avrebbe anche fatto installare un condizionatore pagato dalla Ssica, che il 5 giugno 2018 la sollecita a farsi consegnare una lista di lavori da un collega. «Si gliela devo chiedere in un modo molto» dice lei. «Sexy - aggiunge Cercola -. Metti gli occhiali, te li togli quando glielo chiedi. Lo guardi, si eccita». «E mi dà la lista». «Ti dà la lista ed io ti aumento la percentuale». Che i veri dominus delle attività economiche fossero i pluripregiudicati Giovanni Iorio e Luigi Saverio Raucci lo dimostrano l'interesse mostrato dagli stessi sull'andamento degli affari. Il 26 marzo 2018 inaugura a Cattolica la pizzeria Lukè, il cui socio occulto è Raucci, che si compiace quando un suo interlocutore al telefono gli dice: «Sono stato all'inaugurazione della pizzeria e c'era tutta la malavita». Qualche giorno dopo lo stesso Raucci comunica a Iorio che la pizzeria avrebbe dovuto fare circa 60 pizze a settimana per la squadra di calcio del Cattolica, per la quale l'attività avrebbe anche fatto delle sponsorizzazioni. Il 16 luglio Raucci comunica De Martino soddisfatto: «Compà tre mesi... quaranta babbà con la pizzeria, veramente sono 47», ovvero 47mila euro di ricavi. E De Martino osserva: «Compà quello a volte è meglio a tenerla piccolina così come stai, fidati che fai più soldi cos ì » . S o l d i s p o r c h i c h e i n «aziende piccoline» si ripuliscono meglio. An.B. E.C. © RIPRODUZIONE RISERVATA

La vicenda

● Con 8 arresti e un obbligo di firma per associazione per delinquere aggravata dai metodi mafiosi, la Guardia di Finanza di Rimini ha concluso questa mattina un'operazione anti-camorra denominata «Darknet» ● L'operazione ha portato anche al sequestro di 17 aziende e beni per oltre 30 milioni di euro ● L'indagine èpartita nel 2017 dei finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, con la collaborazione del G.I.C.O. di Bologna