MENU
Chiudi
08/11/2018

Quel punto di approdo fantasma ora indagano le Fiamme gialle

La Gazzetta Del Mezzogiorno

NOVA SIRI IL PONTILE DA PESCA FINANZIATO, PROGETTATO, PAGATO, COLLAUDATO, INAUGURATO, MA AL MOMENTO INESISTENTE
Dopo l'inchiesta dell'Arma ecco quella della Guardia di Finanza
FILIPPO MELE l NOVA SIRI. È esploso il "pasticciaccio brutto" del pontile da pesca finanziato, progettato, pagato, collaudato, inaugurato in pompa magna, ma, al momento, fantasma. Così, dopo una prima inchiesta condotta dai carabinieri ecco la notizia di un'altra indagine della Guardia di finanza di Policoro. Le Fiamme gialle hanno accertato che «il centro jonico fu destinatario di un contributo nell'ambito della Politica comune europea di sostegno al settore della pesca. Regione Basilicata e Comune, enti erogatori, finanziarono nel 2015 per circa 200 mila euro un progetto mai portato a compimento sulla realizzazione di un punto di approdo per barconi di pescatori al lido della cittadina sullo Jonio. Le attività ispettive, che hanno comportato l'esecuzione di appositi e mirati sopralluoghi, hanno permesso di appurare come, in realtà, nessuna delle opere finanziate fosse stata mai completata dall'im presa costruttrice». I finanzieri, tra l'altro, «hanno acquisito i documenti attestanti la conclusione dell'investimento e di tutti i lavori compresi nel progetto ma non hanno trovato traccia del pontile galleggiante e degli impianti elettrico, di videosorveglianza, di illuminazione e fonico. Impianti, è risultato, mai messi in opera. Ed hanno riscontrato, inoltre, l'omis sione della stipula del necessario contratto tra ente ed impresa, come previsto dal Codice degli appalti. Oltre ai risvolti di carattere penale, a carico della società costruttrice e del responsabile del progetto e direttore dei lavori, è anche stata redatta comunicazione di danno erariale inoltrata per competenza alla Procura regionale della Corte dei Conti». Ed ora non resta che attendere gli sviluppi di questa nuova inchiesta sul "pasticciaccio brutto" di Nova Siri. Intanto, è esplosa la polemica politica con la maggioranza che si chiama fuori. «La sfera politica dell'amministrazione - spiega il sindaco Eugenio Stigliano (Pd) - è totalmente estranea alla vicenda. Ci siamo costituiti parte civile a carico di eventuali responsabili nei procedimenti giudiziari in corso proprio per rimarcare la nostra totale estraneità. Abbiamo fiducia nell'azione di magistratura ed investigatori». Ma l'opposizione attacca. Antonio Acinapura (Progetto Nova Siri): «Le inchieste sono scaturite da nostre puntuali denunce. Il pontile non c'è. Ma per la sua inaugurazione, il 17 dicembre del 2015, furono spesi 10 mila euro». NOVA SIRI L'area del pontile fantasma

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore