scarica l'app
MENU
Chiudi
12/12/2018

Quei 3 chilometri che bloccano la Due Mari

QN - La Nazione

SLITTA al prossimo anno la conclusione della gara d'appalto per il raddoppio del lotto 4 della Due Mari. L'affidamento dei lavori sembrava inizialmente previsto entro l'anno, ma evidentemente i tempi non erano ancora maturi. Il tutto, comunque, dovrebbe arrivare a compimento già entro i primi mesi del 2019, in modo da partire con la cantierizzazione di questo breve ma complicato tratto di strada. Breve, perché sono in tutto appena 2,8 chilometri, nella zona di Civitella Marittima, in provincia di Grosseto. Complicato, perché per la sua quasi totalità procede su viadotti e gallerie. Condizioni queste che rendono il costo dell'opera piuttosto elevato: un investimento di 106 milioni di euro interamente finanziati dal Contratto di Programma Anas. MENO CERTI, invece, i tempi sul versante senese dell'opera. L'altro tratto in attesa di raddoppio, infatti, è ancora fermo al Cipe. Si tratta del lotto 9 (nella zona delle risaie), per il quale è stata completata l'acquisizione di tutti i pareri sul progetto definitivo, nell'ambito della conferenza dei servizi. Il prossimo passaggio sarà l'approvazione da parte del Cipe e successivamente la progettazione esecutiva e l'avvio della gara d'appalto. Si tratta di 11,8 chilometri per un investimento di 162 milioni di euro. Sono gli ultimi due lotti ancora da raddoppiare. Le condizioni di percorribilità, dopo l'apertura del maxi lotto, sono decisamente migliorate, ma l'effetto «strozzatura» quando si passa da quattro a due corsie è il principale responsabile di ingorghi, rallentamenti e conseguenti incidenti, che ancora si verificano puntuali a ogni esodo. Eppure, il progetto esecutivo del lotto 4 è stato approvato dal consiglio di amministrazione di Anas il 18 dicembre dell'anno scorso. In un anno, però, le procedure per l'affidamento dei lavori non sono state ancora completate. Il progetto prevede l'allargamento a quattro corsie mediante la costruzione di una nuova carreggiata in affiancamento all'esistente e comprende otto viadotti, di cui cinque da realizzare e tre esistenti da ammodernare. Per i lavori è prevista una durata di 1190 giorni. IL PROGETTO definitivo del lotto 9, invece, è stato approvato ancora prima: il 20 novembre del 2017. Da quel momento, attende ancora di concludere il suo iter. Tempi lunghi, in questo caso, ancora decisamente difficili da prevedere. Al momento procedono i lavori di manutenzione sulla vecchia galleria di Pari, che Anas sta portando avanti, nella speranza di poter avviare i lavori sul lotto 4 prima di concludere gli interventi al momento in atto. In caso contrario, potrebbe infatti correre il rischio di dover smantellare il campo base di Lampugnano (un insieme di moduli abitativi per 240 operai, costato un milione e mezzo di euro) che, invece, potrebbe essere riutilizzato per i lavori sul lotto di Civitella Marittima, che si trova proprio lì accanto. Riccardo Bruni SEGUICI SUL WEB

Vuoi essere aggiornato e commentare le notizie della tua città? Clicca su:


Il lotto 9, sul versante senese, è ancora fermo al Cipe con il progetto definitivo: a seguire l'esecutivo e l'avvio della gara d'appalto. Sono 11,8 km per un investimento da 162 milioni di euro.