scarica l'app
MENU
Chiudi
07/04/2020

Quattro parchi italiani candidati alla ‘Green List’ della Iucn

La Voce di Mantova

BREVI
Cresce in Italia la Green List della Iucn (l'Unione internazionale per la conservazione della natura) per le aree naturali protette. E' ormai a buon punto il percorso per la certificazione di qualità di tre parchi nazionali, l'Arcipelago Toscano, le Foreste Casentinesi e Gran SassoMonti della Laga, e un'area marina protetta, quella di Punta di Campanella in Campania. Grazie all'im pegno del ministero dell'Ambiente e al supporto di Federparchi, le quattro aree protette stanno svolgendo le procedure per aggiungersi al Parco Nazionale del Gran Paradiso che si appresta, invece, a rinnovare la sua presenza nella Green List. L'attività per l'adesione alle 'Liste Verdi' prosegue rispettando la norme dell'emergenza sanitaria, quindi tutta online tramite smartworking, ad eccezione delle visite sul campo rinviate per le medesime ragioni. Una volta completato il percorso, l'Italia avrà cinque parchi nella lista verde dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura; a questi se ne aggiungeranno altri che stanno avviando l'iter. La Green List è l'elenco che premia le eccellenza mondiali delle aree protette per capacità gestionali e di conservazione, conta quarantasei siti distribuiti su quattordici Pa e s i . Nuovi criteri ambientali per mense e verde pubblico Cibo migliore nelle mense e città più verdi con una spinta decisiva per l'economia green. Sono i Cam (Criteri Minimi Ambientali) che proprio in questi giorni sono stati revisionati dal ministero dell'Am biente con due decreti ministeriali ad hoc nelle due voci più diffuse e impattanti economicamente: il settore della ristorazione collettiva istituzionale e quello della gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde. "Abbiamo voluto aggiornare questi due settori proprio in questi giorni in cui il Paese sta lottando contro il Covid 19, con lo spettro di un futuro critico dal punto di vista economico e occupazionale. I Cam, obbligatori per legge in tutti gli appalti pubblici, saranno un veicolo straordinario per orientare il mercato e lo sviluppo futuro verso la sostenibilità", sottolinea il ministro dell'Am biente Sergio Costa. Da Automotoclub 1 mln a 'insieme per fermare il covid' Ha già superato il milione di euro di donazioni la raccolta fondi partita ufficialmente lunedì 16 marzo promossa dall'Asi (Automotoclub Storico Italiano) insieme ad Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e coordinata dalla Cabina di regia 'Benessere Italia' della presidenza del Consiglio dei Ministri, organo di supporto tecnico-scientifico al Presidente del Consiglio nell'ambito delle politiche per il benessere del Paese e della qualità della vita dei cittadini. L'Automo toclub Storico Italiano ha stanziato 1 milione di euro in favore della raccolta 'Insieme per fermare il Covid'. I fondi raccolti con questa iniziativa saranno destinati sia ad interventi locali a carattere d'u rg e n z a , come ad esempio l'acquisto di respiratori per le terapie intensive, sia ad attività centralizzate. I progetti saranno identificati in un tavolo di lavoro coordinato dalla Cabina di regia 'Benessere Italia', del quale faranno parte Anci, in collegamento con il Comitato Operativo della Protezione Civile, e Asi. Tutte le informazioni e le modalità di partecipazione alla raccolta fondi 'Insieme per fermare il Covid' (comprese le donazioni on line) sono reperibili sul sito www.fermiamoilcovid.it.