scarica l'app
MENU
Chiudi
18/06/2020

Quattro interpellanze di «In Comune»

La Gazzetta Del Mezzogiorno

FASANO PROPOSTE DAL CONSIGLIERE BIANCHI
l FASANO. Torna a riunirsi il Consiglio comunale nella mattinata di domani con cinque punti all'ordine del giorno, ma non mancano le interrogazioni e le mozioni. Nello specifico il consigliere Vito Bianchi (In Comune) ha depositato quattro mozioni che si andranno ad aggiungere ai cinque argomenti inseriti all'ordine del giorno. "Con la prima, si chiederà all'amministrazione - sostiene Bianchi - di predisporre immediatamente, con apposita segnaletica, e con chiarezza, seguendo le recenti disposizioni regionali, i varchi per il libero accesso al mare dei cittadini, lungo l'intero litorale fasanese, a una distanza non superiore di 150 metri l'uno dall'altro; con la seconda, si chiederà la revoca della delibera di giunta che prende atto di un Piano comunale coste di cui, nell'assise consiliare, segnaleremo le numerose incongruità e gli errori, proponendo, contestualmente, la sospensione di quelle concessioni demaniali evidentemente non assentibili in base ai parametri statuiti dalla legge regionale n. 17 del 2015; con la terza si solleciterà il risarcimento, previsto dal nuovo codice degli appalti (d.lgs. 50/2016, conosciuto anche come "codice Cantone"), per il ritardo nei lavori di completamento della SS. 172, che avrebbero dovuto essere pressoché conclusi, e che invece sono stati realizzati appena al 45%, con tutti i conseguenti disagi sopportati dalla popolazione fasanese (e non solo); con la quarta, infine, a seguito dell'adesione del Comune di Fasano all'associazione europea delle Vie Francigene, si invocherà il recupero e la salvaguardia di un tratto viario dell'antica via Francigena (già via Traiana), giacente in area demaniale fra Savelletri e Torre Canne, e da tempo abbandonato all'incuria, al punto che vi parcheggiano sopra auto e furgoni, senza alcun rispetto". Si tratta di temi che da sempre sono al centro delle attenzioni del movimento "In Comune" a lavoro per il bene comune e per il riscatto della collettività fasanese. "Chiarire per bene quali sono gli accessi al mare - conclude Bianchi - che i cittadini possono usare, revocare un Piano Comunale Coste viziato da irregolarità ed errori, pretendere il risarcimento per i danni derivanti dai ritardi nei lavori lungo la SS. 172 e salvare un'antica carreggiata stradale sono argomenti con cui il movimento In Comune tiene fede ai suoi valori ed alle sue idee di sviluppo, a difesa sia dei cittadini, che troppo spesso subiscono ingiustizie, sia di un territorio frequentemente disprezzato nelle sue preziosità storiche e paesaggistiche".

Foto: IN COMUNE Il prof. Vito Bianchi