scarica l'app
MENU
Chiudi
09/04/2020

Quando la pietà resta fuori dal cancello

QN - Il Resto del Carlino

L'addio ai defunti
L'imprenditoria che crede nell'etica aiuti la ricostruzione. I nostri genitori ci hanno insegnato a custodire le imprese, gli alberghi e gli stabilimenti balneari innovando piano piano, perché andava bene così, dato che la domanda cresceva ogni anno. Con questo modo di fare impresa avevano superato la crisi degli anni '30, quella del dopoguerra e delle mucillagini. Non immaginavano però che la condizione di benessere, su cui ci saremmo cullati per anni, si sarebbe interrotta a causa del "Cigno Nero" perché anche loro credevano che tutti i cigni fossero bianchi. Dalle difficoltà bisogna uscire e gli italiani hanno maggiori capacità rispetto agli altri cittadini europei per cui dobbiamo cogliere l'opportunità e ricostruire lo Stato riformando alcuni istituti: approvare la riforma fiscale, la riforma del codice degli appalti, la riforma della PA e della magistratura e costruire progetti a breve, medio e lungo termine anche con programmi di sviluppo che interessino l'Europa da finanziarsi con bond da essa emessi. Per costruire questi progetti occorre una imprenditoria coraggiosa e partiti che sappiano ripulirsi degli ignoranti di economia e degli invidiosi per perseguire una politica che favorisca gli investimenti. Occorre più che mai un governo che sposi la sburocratizzazione e che metta, davvero al centro l'impresa e l'uomo. E' inimmaginabile far ripartire il Paese con il reddito di cittadinanza oppure con 600 euro messi in tasca alle partite Iva perché entrambe le misure sono inutili per la crescita. Occorrono risorse per interventi strutturali che facciano riconquistare alle imprese la competitività persa oltre ad una diminuzione delle imposte accompagnato da una fiscalità leggera come in altri Paesi europei. Il sindaco abbia il coraggio di rimuovere gli assessori che si sono rivelati incompetenti come ad esempio quello all'innovazione tecnologica. Marzio Pecci capogruppo Lega Rimini GUARDIA MEDICA

Guardia medica notturna: tel. 0541 787461. Guardia veterinaria: tel. 0541 705518.