MENU
Chiudi
28/07/2018

Pulizia Progetto Case, De Santis all’attacco

Il Centro

appalti e polemiche
L'AQUILA «L'appalto di pulizia del Progetto Case da poco assegnato va immediatamente bloccato. Se questo non dovesse avvenire, manderò gli atti alla Procura e all'Anac, l'Agenzia nazionale anticorruzione». Il consigliere comunale di Cambiare Insieme Lelio De Santis tuona contro l'aggiudicazione dell'appalto per le pulizia del Progetto Case. Un appalto che ha avuto un iter molto travagliato. «Già il ribasso d'asta avrebbe dovuto mettere in guardia l'amministrazione», tuona De Santis. «L'appalto ha avuto un ribasso di quasi il 50%, con un margine netto annuale per la ditta di soli 1700 euro. Già questo avrebbe dovuto far pensare, e infatti in commissione, con molti colleghi anche di maggioranza, mi sono battuto perché si controllasse con attenzione prima di affidare le pulizie con ribassi così elevati». «Il bello», prosegue De Santis, «è avvenuto subito dopo, al primo atto ufficiale della ditta. Mentre il contratto prevedeva infatti il mantenimento dei livelli occupazionale e di quelli retributivi, la ditta metteva a conoscenza il Comune che sarebbe passata da 28 a 26 unità lavorative e avrebbe abbassato l'orario del 24%, con evidente decurtazione di stipendi già molto bassi. Già dopo questa prima comunicazione il Comune avrebbe dovuto, in autotutela, ritirare l'affidamento. Questo non è avvenuto. E il paradosso si è avuto quando, in una riunione con l'Ispettorato del lavoro, la ditta ha fatto mettere nero su bianco di potersi impegnare a diminuire la percentuale del 20% di ribasso, esclusivamente nel caso in cui si dovesse presentare l'eventualità di attività extra capitolato». Inoltre, sempre nel verbale dell'Ispettorato si legge "il vicesindaco verificherà la fattibilità concreta di tale assegnazione". «Invece di prendere i rappresentanti della ditta per la cravatta e dirgliene quattro», continua De Santis, «il Comune sta tergiversando, addirittura verificando la possibilità di dare ulteriori incarichi a quella ditta, apparendo ai miei occhi accondiscendente. Basta, è ora di finirla. All'Aquila ci sono ditte serie che non possono competere con chi vince gli appalti con questi sistemi». (r.p.)

Foto: Uno degli insediamenti del Progetto Case

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore