scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
12/10/2021

Pulizia dei sentieri, Lapucci contesta il bando di Levanto tensioni a palazzo comunale

Il Secolo XIX - Patrizia Spora

Patrizia Spora / Levanto Il Comune di Levanto assegna l'appalto per la pulizia e la manutenzione dei sentieri, ma il gruppo di opposizione "Obiettivo Levanto" di Luigi Lapucci chiede spiegazioni sul bando. «Abbiamo rilevato alcune contraddizioni - dice Lapucci -. Se non c'era urgenza di partire con gli interventi di pulizia, come dichiaro dal consigliere di maggioranza Lorenzo Perrone, non c'era neppure bisogno di scrivere nel documento di intervenire subito e quindi non c'era urgenza di avviare immediatamente le opere di pulizia e il taglio degli alberi. Avremmo potuto aspettare 35 giorni per l'avvio dei lavori, come prevede il codice degli appalti. Ma non solo, l'aggiudicazione non è stata pubblicata sull'albo pretorio. La Coop 90 che ha preso il servizio ha iniziato i lavori senza che venisse comunicato il loro incarico». Lapucci risponde così al consigliere Perrone, che ha illustrato l'avvio dei lavori sulla rete sentieristica, partendo da Piano di San Rocco - Ridarolo - San Bartolomeo- Legnaro e rientro ad anello da Busco, Piè di Gallona. Altri interventi sono sulla Via dei Monti che collega Levanto con la Val di Vara. L'importo a base di gara, con il quale la ditta si è aggiudicata il servizio è di 54.640 euro. L'appalto va dal primo settembre 2021 al 31 dicembre del 2022. Il consigliere di opposizione Elisa Bagnasco durante l'estate aveva segnalato le pessime condizioni di alcuni sentieri, parlando di rovi, arbusti e in alcuni casi anche pini caduti. «Le tre interrogazioni presentate sono nate dalla reale impraticabilità dei sentieri - dice Bagnasco - da sempre fiore all'occhiello dell'offerta turistica levantese. L'amministrazione ha avuto tutto il tempo per fare una nuova gara e proseguire con i lavori. Durante l'estate la manutenzione è sempre stata eseguita, il capitolato parte dal primo settembre 2021 e arriva al 31 dicembre 2022. Mi auguro che la Coop possa fare un bel lavoro di pulizia e ristrutturazione dei tracciati».--© RIPRODUZIONE RISERVATA