scarica l'app
MENU
Chiudi
11/03/2020

Pubblicato su internet il bando per i progetti dell’estate in quartiere

Gazzetta di Modena

iniziative
Le associazioni no profit che intendono realizzare iniziative nei Quartieri modenesi nel periodo primavera - estate 2020 possono presentare domanda al Comune per ottenere un contributo. È infatti online il bando per ricevere contributi, fino a un massimo di metà delle spese nette sostenute, i progetti a vantaggio degli abitanti dei quartieri che si realizzano tra il 15 aprile e il 15 ottobre 2020.Il bando e i moduli per la presentazione delle domande sono online sul sito comunale (www.comune.modena.it/decentramento). Qualora le disponibilità del bilancio 2020 lo consentano, il Comune si riserva di finanziare i progetti presentati, nei limiti delle previsioni del bilancio stesso. Il contributo non potrà essere superiore al 50 per cento delle spese nette totali risultanti dal progetto presentato, tenuto conto delle disponibilità indicate per ogni Quartiere.Possono presentare domanda esclusivamente via mail, entro la mezzanotte di martedì 31 marzo, i soggetti, singoli o riuniti, appartenenti al terzo settore no profit costituiti almeno un anno prima della data di scadenza del bando e quindi non dopo il 31 marzo 2019, aventi sede a Modena. Non sono finanziabili le associazioni e le organizzazioni che detengano, a qualsiasi titolo, apparecchi per il gioco d'azzardo a disposizione del pubblico e dei soci.Per il Quartiere 1 sono prioritari vivibilità e sicurezza del centro storico e valorizzazione beni comuni; animazione di strade, piazze e spazi verdi; coinvolgimento delle fasce più deboli e dei giovani; dialogo interculturale e interreligioso; valorizzazione del patrimonio architettonico, artistico e culturale; valorizzazione delle attività professionali del centro e antichi mestieri.Per il Quartiere 2, l'ecosostenibilità e l'educazione ambientale; il protagonismo sociale, in particolare giovanile.Per il Quartiere 3, la valorizzazione e l'animazione del territorio e la tutela delle frazioni per incentivare il senso di comunità; la disincentivazione dell'uso dell'auto e la promozione della mobilità dolce; la promozione di iniziative sportive di base come occasione di aggregazione.Per il Quartiere 4, la disincentivazione dell'uso dell'auto e la promozione della mobilità dolce; il rafforzamento del senso di comunità e dell'integrazione sociale; la promozione di attività culturali, formazione dei cittadini alla cura del territorio e dell'ambiente e promozione del recupero di territori degradati. --© RIPRODUZIONE RISERVATA