MENU
Chiudi

Pubblica illuminazione, al via project financing da 2,4 milioni

13/03/2018

Il Centro

La società che si aggiudicherà l'appalto avrà in gestione il sistema per 12 anni a partire dal 2019 Tacchetti: «Dovrà sostituire tutti i 5.500 punti luce del territorio comunale e anche i pali deteriorati»
di Luca Venanzi ROSETO «Abbiamo inviato ieri il project financing sull'illuminazione pubblica alla stazione unica appaltante della Provincia, ora attendiamo la gara d'appalto sperando che possa uscire al più presto». Il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Simone Tacchetti , è conscio della situazione sul territorio rosetano, dove il 35% dell'illuminazione pubblica non funziona, lasciando molti quartieri al buio a Roseto e nelle frazioni, e molti pali sono da sostituire perché logori, con il rischio di qualche altra caduta com'è successo la scorsa estate sul lungomare sud o, più recentemente, sulla strada che va dal Borsacchio a Cologna Paese. «Con il project andremo a sostituire tutti i 5.500 punti luce del territorio comunale», precisa Tacchetti, «mentre i pali deteriorati saranno sostituiti». Per il 2018, però, la situazione resterà così com'è (anche se qualche lampadina andrebbe sostituita e alcuni pali dovrebbero essere tolti per una questione di sicurezza) perché, tra gara d'appalto e inizio lavori, passeranno almeno 9 mesi. «Speriamo che per l'estate 2019 Roseto possa avere il nuovo sistema di illuminazione», evidenzia Tacchetti, «prima è impossibile». Il nuovo project prevederà una base d'asta di 2 milioni 400 mila euro e la società che si aggiudicherà l'appalto avrà in gestione il sistema di pubblica illuminazione per 12 anni. Oltre al cambio delle lampadine e alla sostituzione dei pali, ci sarà la messa a norma dei quadri elettrici e il rifacimento delle linee sotterranee. «L'obiettivo è riportare Roseto alla normalità», spiega Tacchetti, «e, soprattutto, un'illuminazione efficiente significa sicurezza. I pali non verranno cambiati tutti, solo quelli più deteriorati, mentre gli altri saranno riverniciati. Una città turistica come la nostra si presenterà meglio, soprattutto nella stagione estiva, un altro tassello importante per quanto riguarda le opere pubbliche portate avanti da questa amministrazione». Il Comune, attualmente, spende 700mila euro per le bollette elettriche e, con il project e il conseguente risparmio energetico, forse, riuscirà a spendere meno. «Lo speriamo», afferma Tacchetti, «sicuramente avremo tutto il sistema rinnovato e già questo è un grande risparmio per l'ente». Il nuovo sistema di pubblica illuminazione, inoltre, potrà essere sfruttato per lo "smart metering", sistemi che consentono la telelettura e telegestione dei contatori di energia elettrica, gas e acqua. «I nuovi pali, quindi, potranno essere sfruttati anche per lo smart metering», conclude il vicesindaco Tacchetti, «affittandoli a diversi gestori. Ricordo che noi, comunque, manteniamo la titolarità dell'impianto».

Foto: Un palo deteriorato sul lungomare sud di Roseto, accanto il vicesindaco Simone Tacchetti

13 Mar
Il Centro Pescara Vertice alla Regione per fissare il programma di interventi per Pescara Pronti 12 milioni per riqualificare l'ex stazione e 18 [...]
13 Mar
La Gazzetta Del Mezzogiorno NARDÒ IL PRIMO BANDO PER L'AFFIDAMENTO È ANDATO DESERTO, ADESSO È STATA AVVIATA UNA NUOVA GARA Individuati due lo [...]

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore