scarica l'app
MENU
Chiudi
11/07/2020

Protocollo sugli appalti pubblici firmato da ex Provincia e Finanza

Gazzetta del Sud

Accordo biennale mirato al contrasto delle condotte lesive nella spesa pubblica
Si puntaa prevenire illecite ingerenze nel tessuto amministrativo Nino Alibrandi (Cisl): « Un' intesa che dovrà camminare insieme a quello perl' impiego della manodopera locale»
Emanuele Rigano Un protocollo di durata biennale miratoa rafforzare il sistema di prevenzionee contrasto delle condotte lesive degli interessi economicie finanziari pubblici, connessi alle procedure in materia di appalti, con l' obiettivo di intercettare possibili violazioni in tema di spesa pubblica e buon andamento della pubblica amministrazione.A firmarlo, ieri mattina, il sindaco della Città Metropolitana, Cateno De Lucae il comandante della Guardia di Finanza, Gerardo Mastrodomenico. Nell' ambito dei rispettivi compiti istituzionali ed in attuazione del quadro normativo vigente, le parti si impegneranno ad uno scambio di informazioni ed analisi di contesto, utili ad individuare situazioni di irregolarità nel settore degli appalti pubblici, nonchéa contrastare possibili illeciti in materia di corruzionee illegalità nella pubblica amminist razione. A tal riguardo l'ex Provincia, nel novero delle misure volte ad assicurare la trasparenza dell' Ente ed il rispetto delle norme in materia di anticorruzionee di contrattualistica pubblica, segnalerà alla Finanza dati, notizie ed informazioni qualificate da elementi sintomatici di comportamenti fraudolentio comunque situazioni di irregolarità sotto il profilo economico finanziario, meritevoli di approfondimento. Il Corpo, quale unica forza di Polizia ad ordinamento militare con competenza generale in materia di sicurezza economico-finanziaria, potrà approfondire le segnalazioni ed elaborarei datie le notizie fornite dalla Città Metropolitana ed esercitarei compiti di prevenzione, ricercae repressione delle violazioni in materia di spesa pubblicae di uscite dal Bilancio dell'Ente. Una collaborazione che si propone, quindi, di garantire ancora di più che ogni singolo euro sia speso bene, assicurando trasparenzae legalità ad ogni livello, così prevenendo ogni tipo di illecita ingerenza nel tessuto economicoe amministrativo di tutto il territorio provinciale. «La sottoscrizione del protocollo d' intesa confermal' impegno delle Fiamme Giallee della Città Metropolitana di Messina nell' ut ilizzo trasparente ed efficiente delle risorsee nel contrasto di tutte le situazioni patologiche nell' ambito della Pubblica Amministrazione, così cercando di intercettare, sin da subito, odiose condotte corruttiveo di turbata libertà degli incanti,a discapito delle comunità peloritanee dell' imprenditoria sana del nostro territorio», commentano all' unisono De Lucae Mastrodomenico. «Un protocollo importante per la città, peri lavoratorie per le imprese». Il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi, ritiene importantel' iniziativa congiunta di Città Metropolitanae Guardia di Finanza, ovverol'a ccordo sottoscritto oggi per il monitoraggio delle opere pubbliche in corso di realizzazione ma avverte: «Non può rimanere circoscritto agli appalti, seppure importanti, della Città Metropolitana. Anche alla luce del programma presentato lo scorso lunedì dal sindaco- aggiunge Alibrandi- occorre che un simile protocollo sia estesoa tutte quelle opere di competenza del Comune con infrastrutture strategiche come il porto di Tremestierie la via Don Blasco». Ma Alibrandi guarda anche ad un altro aspettoe per questo motivo chiede al sindaco De Luca un tavolo di approfondimento con il sindacato. «Sicuramenteè un protocollo che garantisce chi opera nella legalità per contrastare anche il lavoro neroe quello non sicuro- spiega- ma servirebbe contemporaneamente anche un altro protocollo, quello sull' impiego della manodopera locale con le imprese che si aggiudicano la realizzazione di opere pubbliche così da dare opportunità occupazionalie la giusta ricaduta economicoe sociale sul territorio». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: La firma Il comandante Gerardo Mastrodomenicoe il sindaco De Luca