scarica l'app
MENU
Chiudi
28/05/2020

Pronti 170 mila euro per società sportive e associazioni culturali bandi di erogazione della fondazione carispezia

Il Secolo XIX - L.Iv.

La Spezia Centosettantamila euro in aiuto delle associazioni culturali e sportive in difficoltà per l'emergenza coronavirus. Li mette a disposizione la Fondazione Carispezia attraverso due nuovi bandi di erogazione a favore di queste realtà del Terzo Settore senza scopi di lucro. Saranno una sessantina le associazioni che potranno così venire aiutate, per un importo massimo di 3 mila euro ciascuna. Si tratta di risorse fondamentali a sostenere realtà che stanno patendo contraccolpi pesanti a causa del lockdown e delle successive misure di contenimento del virus. Molte le attività che per questi motivi hanno sospeso le attività, con conseguenze economiche gravi. Il primo bando riguarda un sostegno straordinario agli enti privati, senza fine di lucro, che operano in ambito culturale. A disposizione 100 mila euro. La partecipazione a questo bando non pregiudica la richiesta di contributo su un altro bando della Fondazione Carispezia, "Cultura in movimento. Le arti visive e performative per la valorizzazione dell'identità culturale del territorio", in scadenza il 15 ottobre e relativo a progetti che saranno realizzati tra dicembre 2020 e giugno 2021. Il bando dedicato al sostegno straordinario ad associazioni e società sportive senza fine di lucro, il secondo pubblicato dalla Fondazione in questa nuova tranche di aiuti, mette a disposizione invece 70 mila euro. Entrambi i bandi di erogazione, deliberati dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione, prevedono richieste fino a un massimo di 3 mila euro. Le domande potranno essere presentate entro le 13 del 30 giugno attraverso il portale Richieste e rendicontazione Online, attraverso il sito della Fondazione. Durante l'emergenza era già stato messo a disposizione un bando relativo al sostegno ai servizi alla persona per le aziende non profit, come enti religiosi e associazioni, che si sono occupate di distribuzione di farmaci e alimenti o di assistere le fasce più fragili.Sono stati distribuiti complessivamente 200 mila euro, a sostegno delle attività che hanno garantito 51 realtà sui territori della provincia della Spezia e della Lunigiana. --L.Iv.© RIPRODUZIONE RISERVATA