scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
05/03/2021

Pronte tre caserme e due scuole Centinaia di interventi in attesa

QN - Il Resto del Carlino

Le opere pubbliche
Chiese, scuole, caserme, cimiteri e ospedali. Insomma, opere pubbliche. «A fronte dell'estrema lentezza dell'avanzamento nel primo triennio della ricostruzione - afferma la struttura commissariale - nell'ultimo anno ci sono state delle accelerazioni significative nelle varie fasi di appalto dei progetti e dei lavori, anche se si scontano difficoltà burocratiche e amministrative, in buona parte superate con le semplificazioni introdotte». L'ordinanza 109 ha ridefinito l'elenco delle opere: sono in totale 1.288, una parte delle quali (a fine novembre erano 482), devono ancora partire. Zoomando sul Maceratese, ci sono 388 interventi pubblici. Fra questi, sempre a fine 2020, ben 148 non erano ancora avviati. Proprio per questo l'ordinanza stabilisce che i Comuni e le stazioni appaltanti provvedano entro il 31 marzo all'affidamento di tutti gli incarichi di progettazione. Entro il 31 gennaio bisognava trasmettere al commissario un cronoprogramma di tutte le fasi per la definizione dell'appalto e l'esecuzione delle opere. Le stazioni appaltanti delle 1.288 opere pubbliche contenute nel nuovo elenco, finanziato con 1,8 miliardi, hanno appena provveduto a trasmettere il cronoprogramma: si prevede l'avvio entro il 2021 di 624 nuovi cantieri. Nel 2020 la spesa per le opere pubbliche è stata di 60 milioni di euro, con un incremento del 32% sull'anno precedente. «Nel corso del 2021 - afferma Legnini - si punta all'approvazione dei progetti esecutivi per il 73,5% degli interventi previsti, l'avvio del 64% delle gare per l'aggiudicazione dei lavori e del 54,1% dei cantieri (a fine 2020 i cantieri avviati erano il 7,5% di quelli previsti) e la conclusione del 19,7% dei lavori (a fine 2020 la quota era del 3,3%)». Finora, in tutta la regione, sono state portate a termine due caserme, tre cimiteri, due opere di urbanizzazione, e una riguardante i dissesti idrogeologici. Su 119 chiese, tre sono state completate. Due scuole sono state concluse, ma altre 18 sono al palo.