scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/04/2021

Progetto di videoallarme contro le rapine e i furti

La Gazzetta Del Mezzogiorno

SICUREZZA URBANA CONTROLLO E LEGALITÀ INTERFORZE Sistema operativo per il collegamento degli impianti di videosorveglianza alle centrali operative provinciali delle Forze dell ' ordine
Trani, questa la proposta del presidente Claudio Biancolillo In tale modo si punta anche a dare seguito all ' articolo 12 del Patto intercomunale per la sicurezza urbana
NICO AURORA l TRANI. Un progetto di video allarme antirapina anche a Trani, nell ' ambito del protocollo fra le associazioni di categoria e il Ministero dell ' interno già sottoscritto il 4 dicembre 2020. Se ne è fatto promotore il presidente della Prima commissione consiliare, Claudio Biancolillo, portando all ' atten zione dell ' organismo la proposta relativa all ' istituzione di un tavolo tecnico ope rativo per il progetto «Sicurezza partecipata». In tale modo si punta anche a dare seguito all ' articolo 12 del Patto inter comunale, per la sicurezza urbana, con particolare riferimento alle «iniziative per la salute e prevenzione di atti illegali o situazioni di pericolo negli esercizi pubblici». L ' assessore alle attività produttive, Ma rina Nenna, presente alla riunione, ha fatto sapere «di essere stata convocata dall ' assessore alla polizia locale, Ales sandra Rondinone, e di avere a sua volta riunito, lo scorso 11 marzo, le associazioni di categoria con le quali, unitamente al comandante della polizia Locale, si è discusso dell ' avvio di un sistema in tegrato con la Prefettura. Peraltro, il bando sul Distretto urbano del commercio, cui il Comune ha concorso, ha già portato ad ottenere una prima tranche economica». Chiarito lo scenario, la proposta di Biancolillo e della commissione è «l ' isti tuzione di un tavolo tecnico operativo per il progetto della sicurezza partecipata. Nello specifico, si tratta di un sistema operativo di sicurezza studiato per il collegamento degli impianti di videosorveglianza alle centrali operative provinciali delle Forze dell ' ordine, offrendo un sistema di videoallarme antirapina controllato con telecamere ed interagendo con gli apparati ed i sistemi in funzione presso le sale e le centrali operative delle forze di polizia. In tal modo - commenta si possono mettere in campo strategie di sicurezza partecipata a tutela dei cittadini e delle attività commerciali». L ' unico consigliere comunale di mi noranza della commissione, Andrea Ferri, auspica a sua volta «che la richiesta di istituire il tavolo tecnico operativo per la sicurezza partecipata venga celermente colta dall ' amministrazione, così da por tare a compimento la relativa procedura». Per quel che concerne il mondo produttivo, «ha già manifestato piena disponibilità - fa sapere Nenna - ed altresì, attraverso il secondo bando del Distretto urbano del commercio, abbiamo già programmato alcune dotazioni di videosorveglianza che, quindi, sono già finanziate. La collega Rondinone sta coordinando tali attività». .

Foto: SOTTO CONTROLLO Presto un sistema di videosorveglianza in città