scarica l'app
MENU
Chiudi
07/02/2020

Processo Spada, ascoltato l’ex sindaco Di Girolamo

Il Messaggero

SONO STATI SENTITI DAL MAGISTRATO MATHIAS VIGGIANO ANCHE GLI EX ASSESSORI BUCARI E MALAFOGLIA
IL PROCESSO
E' tornato in aula il processo Spada che vede venti gli imputati, fra e amministratori, dirigenti e funzionari comunali, del processo incentrato sull'ipotesi di turbata libertà degli incanti legata ad appalti comunali per la manutenzione del verde pubblico, per la gestione dei servizi cimiteriali e dei servizi turistici presso la Cascata delle Marmore.
Indagine che aveva portato nel luglio del 2017 all'arresto dell'ex sindaco Leopoldo Di Girolamo (fino ai domiciliari). Sotto accusa i bandi che sarebbero stati cuciti addosso alle cooperative sociali e proroghe per evitare una gara ad evidenza pubblica.Ieri mattina lo tesso Di Girolamo ha risposto alle domande del magistrato Matthias Viggiano. Ascoltati anche gli ex assessori comunali Stefano Bucari, Francesca Malafoglia e Carlo Andreucci, che all'epoca faceva parte della cooperativa Alis.
Di Girolamo e Bucari hanno evidenziato la situazione del Comune dal punto finanziario. Da Roma - hanno detto in sostanza l'ex sindaco e l'ex assessore - arrivavamo sempre meno soldi e quindi organizzare appalti pluriennali diventava un problema. Bucari ha detto che il verde ripartito per zone perché sono state individuate zone omogenee in quanto il centro e la periferia diverse esigenze . Poi, il giudice Biancamaria Bertan ha fissato le prossime udienze che prevedono la requisitoria del pubblico ministero il prossimo 27 maggio. Che sarà seguita dalle repliche dei difensori dei venti imputati il 15 giugno e l'8 luglio. Ma a queste date se ne aggiungeranno altre per dare moto a tutte le parti di poter parlare. Verosimilmente la sentenza è prevista entro il prossimo autunno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA