MENU
Chiudi
24/10/2018

Processo alle Iene per diffamazione ad Alfredo Foti è falsa partenza

La Sicilia

VIZIO DI NOTIFICA
Falsa partenza al processo a carico di due inviati de " Le Iene " che avrebbero diffamato l ' ex assessore e consigliere comunale Alfredo Foti. Un difetto di notifica, infatti, ha indotto il giudice monocratico del tribunale aretuseo, Franco Scollo, a rinviare l ' udienza al 19 febbraio. Imputati sono Dino Giarrusso e Ismaele La Vardera, che hanno affidato la propria difesa agli avv. Tommaso Tamburino del Foro di Catania e Stefano Toniolo del Foro di Milano. I due devono rispondere in concorso di diffamazione aggravata a mezzo stampa avendo confezionato e trasmesso il 15 novembre 2015 un servizio nel noto programma " Le iene " dal titolo " Siracusa il Comune è cosa loro " , in cui, secondo l ' accusa, avrebbero leso la reputazione dell ' allora consigliere comunale Alfredo Foti. In quel servizio, tra le altre cose, si affermava che Foti era indagato per il reato di turbativa d ' asta, con riferimento alla gara d ' appalto per l ' affidamento della gestione degli asili nido nel comune capoluogo. Ma avrebbero omesso di riferire che nei confronti di Foti la stessa Procura che lo aveva in precedenza indagato, aveva avanzato richiesta di archiviazione per i fatti contestati e che poi il giudice ha archiviato la sua posizione. L ' avv. Bruno leone, che ha difeso Foti, aveva dimostrato che gli inquirenti avevano sbagliato persona per cui il consigliere Foti non c ' entrava nulla con quell ' appalto. Nel processo deve rispondere di omissione di controllo il direttore Laura Casarotto, addetta al controllo dei contenuti dell ' emittente televisiva " Italia Uno " , proprio perché avrebbe dovuto esercitare una verifica sul contenuto del servizio mandato in onda nella trasmissione di 3 anni fa. F. N.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore