scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
01/05/2021

Primo passo per affidare l’appalto della Poggi

QN - La Nazione

SARZANA Procede a passi spediti l'iter per la costruzione del nuovo plesso scolastico di Sarzana. Ire, centrale di committenza del progetto, ha inviato infatti al Comune l'avviso per la procedura negoziata dell'intervento di demolizione della Poggi e della vicina palestra. Per il momento intende acquisire le manifestazioni di interesse dei potenziali affidatari dell'intervento con un avviso esplorativo con scadenza alle dieci del prossimo 10 maggio. Quindi ci sarà l'eventuale invito a presentare le offerte. Ire specifica inoltre che l'invito alla partecipazione per la procedura di affidamento, successiva alla manifestazione di interesse, sarà rivolto a un massimo di 15 operatori economici. Se saranno di più si procederà al sorteggio pubblico in videoconferenza. L'appalto sarà giudicato con il criterio del prezzo più basso determinato mediante ribasso percentuale, sull'importo stimato di 591mila e 935 euro. I lavori dovranno essere effettuati in 100 giorni. E' probabile che debbano essere fatte più gare. Oltre alla demolizione della Poggi e della palestra le ditte incaricate dovranno infatti anche provvedere alla frantumazione delle macerie, alla fornitura e la posa in opera dei gabbioni per il sostegno delle murature, agli scavi per il piano interrato e la zona della vasca di recupero dell'acqua piovana e alle opere strutturali in cemento armato del piano interrato, della vasca e delle terrazze. Lo smontaggio dello skate park, la sistemazione dell'area cantiere e lo smontaggio della scala anticendio della scuola Carducci oltre alle assistenze murarie per la formazione di fotometrie pre-getto necessarie per il completamento dei lavoro previsti nel lotto 1/b. È del settembre scorso il raggruppamento temporaneo di imprese che fa capo a GP Proget con sede a Milano e che si era aggiudicato la gara europea per la progettazione definitiva ed esecutiva primo e secondo lotto della nuova Poggi Carducci. La Regione Liguria ha investito con Ire sul progetto di fattibilità come caso campione per l'edilizia scolastica regionale e nazionale stanziando 3milioni e 370 mila euro ai quali si aggiungono i 4milioni e 130mila euro intercettati dalla giunta Ponzanelli dal bando statale per l'edilizia scolastica triennale. Il restante milione e 750mila euro andrà a valere sul «conto tecnico». Si è arrivati quindi a quasi 9 milioni di euro. Ha affermato il sindaco Cristina Ponzanelli: «Prosegue il complesso quanto ambizioso iter amministrativo e progettuale di costruzione della nuova Poggi-Carducci, nonostante molti lo ritenessero impossibile solo da pensare figuriamoci da realizzare. In meno di due anni, senza spendere un solo euro dei sarzanesi, abbiamo cercato e individuato milioni di euro di finanziamenti regionali e statali, oltre ad aver già avviato fasi progettuali con una gara europea da oltre un milione di euro per la consegna delle progettazioni definitive. Ora guadiamo alla prima fase dell'iter della realizzazione dell'opera che è la demolizione del vecchio plesso che abbiamo chiuso e che senza questa visione avrebbe continuato ad ospitare bambini sarzanesi per i prossimi decenni , nell'immobilismo peraltro rivendicato ancora oggi con coerenza dalle opposizioni». C.G. © RIPRODUZIONE RISERVATA