scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
14/10/2021

Predappio, 40mila euro in aiuto al commercio

QN - Il Resto del Carlino

Il Comune di Predappio ha aperto due bandi per concedere contributi economici a sostegno delle attività economiche, prevalentemente commerciali che, a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid 19, si sono trovate in grave difficoltà economica e finanziaria. Il primo bando, con 11mila euro a disposizione, riguarda la concessione di contributi a fondo perduto per investimenti rivolti alle microimprese. Il secondo, con 30mila euro a fondo perduto, concede contributi straordinari alle attività con dehors. Le imprese interessate dovranno presentare la domanda di ammissione al contributo con i relativi allegati, firmata digitalmente e inviata tramite posta elettronica certificata (Pec) all'indirizzo: comune.predappio@cert.provincia.fc.it, con l'esclusione di qualsiasi altro mezzo, entro il 31 ottobre. Per qualsiasi informazione in merito è possibile contattare l'ufficio attività economiche (per bando contributi microimprese, Liliana Piolanti 0543.921737, e-mail: liliana.piolanti@comune.predappio.fc.it) o l'area urbanistica, edilizia privata e ambiente (per gli aspetti legati ai Dehors, Maria Ilaria Zoffoli, 0543.921745 e-mail: mariailaria.zoffoli@comune.predappio.fc.it). Le attività interessate al primo bando sono una decina, diverse delle quali si stanno già informando per fare domanda. Mentre le attività con dehors sono alcune decine. In pratica sono le microimprese che esercitano le seguenti attività nel territorio del Comune di Predappio: esercizi di vicinato (commercio al dettaglio alimentare e non, con superficie di vendita inferiore o uguale a 150 mq); pubblici esercizi (attività di somministrazione di alimenti e bevande); operatori commerciali su area pubblica (ambulanti), per i quali si farà riferimento esclusivamente alla sede legale nel Comune di Predappio; attività artigianali di servizio alla persona; attività artigianali di preparazione e vendita di prodotti di gastronomia; strutture turistico-ricettive (alberghiere ed extra-alberghiere di natura imprenditoriale, compresi gli agriturismi). Commenta il sindaco, Roberto Canali: «I due bandi cercano di venire incontro a tutte le piccole attività che hanno più sofferto a causa della pandemia. Sono microimprese, ma di grande importanza per la vita della gente. Inoltre, con questi piccoli contributi hanno anche la possibilità di mettere in regola i dehors o spazi esterni». Quinto Cappelli