scarica l'app
MENU
Chiudi
23/06/2020

Prato di Campoli, corsa alla gestione di chioschi e spazi

Il Messaggero

Chiuso il primo bando, affidate tre postazioni. L'altro avviso scadrà a giorni. L'assessore: «Offerte alte inattese»
VEROLI
Chioschi a Prato di Campoli, commercio in centro e mercato settimanale. L'economia locale prova a ripartire. Offerte da capogiro per un posto a Prato di Campoli. Fino a diecimila euro offerti per la gestione delle aree riservate alla ristorazione. Altro che crisi, il pianoro fa gola a tanti. «Il primo bando si è chiuso pochi giorni fa con l'assegnazione di un chiosco e di due postazioni per ambulanti ha dichiarato l'assessore al Commercio Andrea Iaboni -. C'è stata una riapertura del bando che sarà valida fino al 23 giugno. Un ulteriore settimana che permetterà quasi certamente di assegnare anche il secondo chiosco e l'ultima postazione ambulante». Un'offerta maggiore rispetto ad una domanda che, in virtù delle norme anti covid-19, si prevede purtroppo inferiore. Se fino allo scorso anno a dividersi la fetta erano solo i gestori dei chioschi, adesso saranno in cinque con gli ambulanti. «Evidentemente non è così ha spiegato l'assessore - ci sono arrivate alcune offerte che nemmeno ci aspettavamo. Più di una ha superato i diecimila euro, su una base d'asta di 3.500 euro. Quindi Prato di Campoli fa gola a tanti e quelle postazioni sono un'ottima opportunità di lavoro per chi sa sfruttarle adeguatamente, nonostante le restrizioni imposte». Il numero delle auto sarà infatti limitato a 500 e si dovranno osservare le misure legate al distanziamento sociale. «Abbiamo scelto di ampliare l'offerta anche per questo ha sottolineato Iaboni -. Vogliamo dare la possibilità a più operatori di lavorare e allo stesso tempo garantire ai visitatori un servizio in più evitando l'affollamento su due operatori». Gli ambulanti saranno dislocati lungo la strada dai pozzi fino ad arrivare alla Madonnina, dopo i chioschi. Il secondo bando scade martedì 23 giugno. Intanto gli assegnatari del primo possono già organizzarsi per l'occupazione degli spazi.
CENTRO STORICO
Ma Veroli non è solo Prato di Campoli. Anche il centro storico ha bisogno di soluzioni per ripartire. «Insieme all'Associazione dei commercianti stiamo organizzando un programma che prevede serate a tema ha annunciato l'assessore Iaboni -. È una loro iniziativa, in corso di definizione, inserita nell'ambito di Veroli Sicuramente' che è il contenitore dell'estate verolana. Come Amministrazione ci stiamo mettendo a disposizione di tutti, soprattutto a livello logistico. Un modo per ripartire contro la crisi generata dalla pandemia, oltre a quelle che sono le agevolazioni sui tributi locali (Tari e occupazione del suolo pubblico) previste dal Governo».
MERCATO
Ultima nota dolente il mercato settimanale, che per motivi di sicurezza è stato diviso tra Piazza Mazzoli e Passeggiata San Giuseppe (sede storica). Una soluzione che aveva generato non poche proteste da parte degli ambulanti. «Anche il mercato sembra al momento aver trovato pace ha commentato Iaboni -. Credo che stia avendo un buon seguito, sia per gli operatori collocati in centro che per gli altri rimasti a Passeggiata San Giuseppe. Problemi e criticità particolari non mi sono state segnalate, andremo avanti con questa organizzazione almeno fino alla fine dello stato di emergenza legato al coronavirus».
E' intanto aperto il bando per l'assegnazione all'interno del cimitero di due chioschi adibiti alla vendita di piante e fiori. «Siamo finalmente tornati a bandire le due postazioni all'ingresso del cimitero aggiunge Iaboni - le domande dovranno pervenire entro le 12 del primo luglio».
Alessandra Cinelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA