scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
28/09/2021

Posteggio gratuito sulle strisce blu fino al 30 novembre

QN - Il Giorno

SESTO SAN GIOVANNI Ancora gratuita la sosta a Sesto San Giovanni. Una «disciplina transitoria», come viene definita dai funzionari del municipio, che ormai va avanti da mesi per cause diverse. Prima per le lungaggini delle procedure di appalto della sosta e poi per attendere i giudizi dei contenziosi, aperti dalla società che non si è aggiudicata il contratto. Nei giorni scorsi, è stata prorogata ancora fino al 30 novembre la gratuità dei posteggi sulle strisce blu, oggi 1.100 ma che diventeranno 5.100 secondo il progetto che partirà quando il concessionario del servizio potrà entrare in attività. Un appalto che ha subìto già diversi ritardi. Tanto che, da quasi 8 mesi, i sestesi non pagano gli stalli blu per assenza di un concessionario: il vecchio, Lo Sciame, aveva declinato l'offerta dell'Amministrazione di una proroga ponte e quello che si era aggiudicato il bando, Apcoa Parking Italia Spa, ancora prima di entrare, aveva chiesto e ottenuto di avviare il servizio a settembre. Nel mezzo il ricorso al Tar di è Sct Group Srl, che ha chiesto l'annullamento del conferimento del servizio. Se in primo grado il Comune ha vinto, la società ha presentato appello al Consiglio di Stato e ora si attende che il Consiglio si pronunci sull'istanza di annullamento/revisione dell'ordinanza del tribunale amministrativo. Appalto del valore di 10 milioni di euro, nelle casse del Comune in un anno avrebbero dovuto entrare 500mila euro di canone. Quando il servizio finalmente partirà, i sestesi troveranno aree a pagamento più estese (gli stalli quintuplicano) oltre a tariffe più che raddoppiate per i ticket. La.La.