scarica l'app
MENU
Chiudi
14/01/2020

Ponte di via Colombo, lavori pronti a partire

QN - Il Giorno

MONZA di Martino Agostoni Sono pronti a partire i lavori per il nuovo ponte Colombo e anche a terminare con un po' di anticipo rispetto a quanto previsto finora. È stata aggiornata a prima dell'estate, e non più entro il Gran Premio, la stima dei tempi necessari a demolire il vecchio ponte chiuso da settembre 2018 per rischio di crollo e quindi realizzare il nuovo passaggio sul Lambro e ristabilire i collegamenti tra piazza Cambiaghi e la zona dietro il Duomo. Il 2 gennaio si è chiusa la gara d'appalto a base d'asta di 520mila euro aperta il 29 novembre dal Comune per l'assegnazione dei lavori per rifare il ponte Colombo, sono arrivate in municipio offerte da 15 imprese ed è stato possibile per il sindaco Dario Allevi aggiornare la stima dei tempi di conclusione delle operazioni se non ci saranno imprevisti. «È questione di pochi giorni e sarà fatta l'aggiudicazione dell'appalto - ha detto - i lavori partiranno subito dopo e si potranno concludere entro l'estate». Il precedente aggiornamento, fatto a dicembre mentre la gara era ancora aperta, era stato più prudente e dava un margine fino alla primavera per l'aggiudicazione dei lavori: il Comune invece può risparmiare molte settimane di passaggi burocratici perché seguirà la procedura accelerata prevista dal nuovo decreto Sbloccacantieri per la selezione dell'offerta vincitrice della gara. Poi per la fase successiva è previsto dall'appalto che l'esecuzione delle opere di demolizione e ricostruzione abbia una durata di 150 giorni. Si tratta quindi di un conto alla rovescia di cinque mesi che sembra poter partire già nelle prossime settimane, giusto il tempo necessario a concludere le pratiche dell'appalto e consegnare all'impresa vincitrice l'area per far aprire il cantiere. Se queste operazioni avverranno entro gennaio, i 150 giorni di lavori poi scadrebbero a giugno, entro l'estate. L'intera questione, fin dalla chiusura del ponte a metà settembre 2018, è stata gestita con tempi serrati facendo applicare dal Comune le procedure d'urgenza per ogni passaggio, ma comunque disagi e difficoltà causati dal collegamento interrotto per i commercianti della zona e i passanti arriveranno a durare quasi 2 anni. Anche l'area è pronta all'avvio dei lavori dopo che da dicembre sono partiti i preparativi per la demolizione del vecchio ponte in cemento, con la realizzazione di un traliccio da cui far passare i sottoservizi di reti e gas nel periodo di costruzione della nuova struttura. Il progetto prevede poi la costruzione di un ponte con travi portanti in acciaio, due corsie ciclopedonali e una centrale per i veicoli regolata dai pilomat e riservata al transito solo dei residenti e dei mezzi di soccorso. © RIPRODUZIONE RISERVATA