scarica l'app
MENU
Chiudi
06/12/2019

Ponte di Badu’e Harru presto l’avvio dei lavori

La Nuova Sardegna - di Nino Muggianu

Orgosolo, a sei anni dal crollo il Comune ha bandito la gara d'appalto Deledda: «Finalmente dopo tanto tempo daremo risposte agli allevatori» ciclone cleopatra»viabilità a pezzi
di Nino MuggianuwORGOSOLOPer il ponte di Badu'e Harru nella vecchia Orgosolo-Oliena, a sei anni esatti dal crollo, finalmente si muove qualcosa. Il comune di Orgosolo di recente ha bandito la gara d'appalto per la progettazione in vista della realizzazione della struttura. Ci sono a disposizione i fondi necessari e non si esclude che per la prossima primavera il ponte sarà a disposizione dei tanti allevatori e proprietari di terreni e aziende, che per tutto questo tempo hanno fatto centinaia di chilometri lungo strade dissestate per riuscire a raggiungere il posto di lavoro.«Finalmente ci siamo - dichiara con soddisfazione il sindaco di Orgosolo Dionigi Deledda -. In questo momento si stanno facendo i carotaggi per sondare la roccia su cui poggeranno i due piloni. La gara è stata già espletata, si è aggiudicato il lavoro di progettazione uno studio tecnico di Parma, che da una settimana sta effettuando i rilievi. Siamo davvero contenti - aggiunge ancora il primo cittadino - perché a breve dovrebbero consegnare il progetto preliminare. Finora non ci sono problemi per i fondi necessari per portare a termine in ogni sia parte l'opera: si tratta di fondi regionali, circa un milione mezzo di euro. Il ponte verrà realizzato in un'unica campata della lunghezza di circa 50 metri. Con questa opera - prosegue Deledda - finalmente daremo risposte ai tanti orgolesi, e non solo, che in tutti questi anni si sono dovuti sobbarcare spese enormi e disagi a non finire. Nel frattempo, quando le condizioni atmosferiche e il Cedrino lo hanno permesso, la gente ha attraversato il fiume nel vecchio guado. Ma già in questo periodo, è impensabile attraversarlo a causa dell'acqua troppo alta».La notte del 13 novembre 2013 il passaggio del Ciclone Cleopatra aveva portato distruzione e morte nel territorio del Nuorese come in altre zone della Sardegna. Il ponte di Badu'e Harru come altri della zona era crollato. Da allora sono passati sei anni in cui non è successo nulla. Si spera che con l'avvio dei lavori in breve tempo si riesca a tornare alla normalità e restituire agli operatori del territorio la serenità persa da troppo tempo.©RIPRODUZIONE RISERVATA