scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
27/05/2021

Ponte Catolfi, bagarre Una ditta nel mirino

QN - La Nazione

LATERINA PERGINE La direzione lavori del cantiere di rifacimento del Ponte Catolfi di Laterina Pergine ha scritto alla ditta che esegue l'opera per avviare il processo di risoluzione del contratto. Due i motivi: «grave adempimento all'ordine di servizio e alle prescrizioni indicate e grave ritardo». Oltre a questa misura è stato attivato un provvedimento relativo alla riacquisizione da parte del Comune dell'anticipazione che era stata concessa all'impresa, prevista dal codice degli appalti, di circa 230.000 euro». Questo quanto annunciato dalla sindaca Simona Neri dopo la riunione effettuata ieri mattina per fare il punto della situazione. Oltre ai tecnici, vi hanno partecipato i membri della giunta e i consiglieri di maggioranza e di opposizione. «Il cronoprogramma attuale, aggiornato a gennaio scorso in seguito alla concessione di proroga, vede la fine lavori del ponte il 19 luglio 2021 - ha spiegato Neri - alla fine del mese di marzo i tempi delle lavorazioni sono rimaste allineate al crono programma. Alla fine del mese, però, il coordinatore per la sicurezza ha dovuto sospendere alcune lavorazioni perché la ditta non aveva messo in atto le misure prescritte sul piano di sicurezza e da lì in poi si è verificato un progressivo rallentamento dei lavori, prontamente segnalato attraverso l'emissione successiva di tre ordini di servizio che sono stati ad oggi disattesi». La sindaca ha ricordato che, allo stato attuale, non sono previste proroghe rispetto alla data finale del 19 luglio. «Attendiamo entro i prossimi 15 giorni le controdeduzioni che produrrà l'impresa a seguito della lettera inviata dal direttore lavori. A seguito della valutazione di queste controdeduzioni, Belardini valuterà se portare avanti o meno la risoluzione del contratto» . © RIPRODUZIONE RISERVATA