MENU
Chiudi
21/10/2018

Polo scolastico, tutto rinviato al 2021

Il Mattino

ARIANO IRPINO/1
Vincenzo Grasso
Si allungano i tempi per la realizzazione del nuovo complesso «Giorgione», ovvero del polo scolastico di eccellenza alberghiero ed agroalimentare, per il quale il Comune di Ariano Irpino ha ottenuto dall'Amministrazione Provinciale un finanziamento di 12 milioni di euro.
La conclusione dell'opera, destinata a rendere più vivibile e attrattivo il centro storico, si posta al 2021. Essendo stata sottoscritta, tuttavia, una convenzione sui tempi e le modalità della nuova opera tra Provincia e Comune di Ariano Irpino, si rendeva necessario un deliberato del consiglio comunale. Il deliberato è arrivato, con la richiesta all'unanimità alla Provincia di accordare il rinvio della conclusione del polo scolastico alberghiero ed agroalimentare. Per l'assessore Debora Affidato sono state tre le ragioni che hanno imposto questa situazione imprevista: l'aver scelto il percorso abbastanza complesso, ma rassicurante, del concorso di idee internazionale, con 128 concorrenti, per la scelta del progetto preliminare; l'entrata in vigore del nuovo codice degli appalti e la difficile demolizione del vecchio immobile. Il progetto definitivo dispone anche delle validazioni dell'Asl di Avellino, della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Architettonici, dei Vigili del Fuoco e del Coni. Entro novembre, dopo la validazione sismica e un passaggio in Consiglio Comunale, sarà indetta la gara di appalto. Quindi , l'avvio dei lavori per la nuova struttura all'inizio del nuovo anno. La massima assise locale si è occupata anche di altri due argomenti: la ricapitalizzazione dell'Alto Calore Servizi e bonifica della discarica di Difesa Grande. Nel primo caso , dalla relazione svolta dall'assessore Filomena Gambacorta, è emerso che l'ente interprovinciale che gestisce le condotte idriche rischia di fallire. Per evitare questa situazione è stato presentato un piano che prevede, oltre alla riduzione dei costi di gestione e al recupero dei crediti dell'Alto Calore , anche una sua ricapitalizzazione. Il Comune di Ariano Irpino dovrebbe partecipare con una quota di 574.737,78 euro, da pagare in tre anni, dal 2019 al 2021. Una definizione più precisa della strategia dell'Alto Calore Servizi dovrebbe, tuttavia, essere illustrata dai vertici dell'Ente domani sera a Grottaminarda, dove sono stati invitati i sindaci dell'Arianese, Baronia e Valle dell'Ufita.
In attesa della Conferenza dei servizi indetta dalla Regione Campania ad Avellino per il 29 ottobre prossimo per l'approvazione del progetto definitivo di chiusura e messa in sicurezza della discarica di Difesa Grande, si registra l'invio al Consiglio comunale di un documento dell'onorevole Generoso Maraia su alcune criticità che riguarderebbero il sito.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore