scarica l'app
MENU
Chiudi
11/12/2018

Polo agroalimentare, c’è il progetto esecutivo al via la gara d’appalto da 8,5 milioni di euro

Il Mattino

DEI FONDI STANZIATI IN ORIGINE, SONO STATI GIÀ UTILIZZATI 758MILA EURO PER DEMOLIRE L'EX COMPLESSO «GIORGIONE»
ARIANO IRPINO/3
Superato anche l'ultimo ostacolo di natura tecnica. La Giunta Comunale ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del «Polo scolastico di eccellenza alberghiero ed agroalimentare» che dovrà sorgere sul suolo dell'ex complesso «Giorgione». A redigere il progetto il raggruppamento temporaneo, guidato dall'architetto Luigi Franciosini, che si era aggiudicato il concorso di idee fortemente voluto dalla civica amministrazione che si era avvalsa, per questa scelta, di una giuria di esperti di fama internazionale.
In effetti si tratta di realizzare un immobile che deve contribuire a rilanciare il ruolo del centro storico. La giunta, ovviamente, ha approvato anche il quadro economico complessivo del progetto esecutivo.
In pratica, dei 12 milioni di euro messi a disposizione dall'Amministrazione Provinciale, 758.449,62 euro sono stati già spesi per la demolizione del vecchio fabbricato e per le spese del concorso di idee e la progettazione successiva; altri 2 milioni e 781mila euro sono a disposizione della stazione appaltante, mentre 8 milioni e 480.234,15 euro costituiscono la base d'asta per la nuova gara di appalto. Il progetto esecutivo, secondo la Giunta Comunale, è valido in rapporto alla tipologia, categoria, entità e importanza dell'intervento; è, inoltre, coerente con gli obiettivi dell'amministrazione ed è completo per l'indizione della gara di appalto dei lavori. Tra l'altro è stato sottoposto anche a verifica dal responsabile tecnico della società Bureau Veritas Italia spa. A seguito di ciò il dirigente dell'Area Tecnica, Fernando Capone, ha definito le modalità di svolgimento della gara di appalto che si svolgerà mediante procedura aperta. Una volta pubblicato il bando, si potranno presentare le offerte entro il termine di 35 giorni. I Per comprendere il significato di questo risultato bisogna risalire alla delibera del Consiglio Comunale del 29 novembre del 2015, allorquando sono stati dettati gli indirizzi politico-amministrativi per valutare la possibilità di utilizzare il suolo dell'ex complesso Giorgione per un uso scolastico, come l'Istituto Professionale Alberghiero, sulla scorta di uno studio di prefattibilità condotto dalla professoressa Maria Teresa Cipriano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA