scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
28/08/2021

Piz z i ghet t o n e Vicenda Mazza «Il Comune sapeva tutto»

La Provincia di Cremona

Cronaca del C re m o n e s e
L ' ex presidente del cda: «Le decisioni prese sempre con il consenso di tutti i consiglieri della Fondazione»
di MATTEO BERSELLI n PIZZIGHETTONE Con una raccomandata fatta pervenire a tutti i componenti del consiglio comunale e ai membri del Cda del Mazza, l ' ex presidente Egi dio Sinelli risponde al sindaco Luca Moggi eriafferma la totale trasparenza del proprio operato: «Tutta la documentazione è sempre stata fornita all ' ammi nistrazione comunale, con relazioni regolarmente depositate e protocollate». La missiva nasce dall ' es igenz a, avvertita da Sinelli, di fare chiarezza dopo le parole del primo cittadino, che in una recente intervista aveva dichiarato: «A noi era stata riferita una strategia opposta rispetto alla fusione con il Vismara, e cioè la volontà di cedere la struttura a privati». Scenario che l ' ex presidente descrive in modo diverso: «Qualsiasi decisione è sempre stata presa con il consenso di tutti i consiglieri della Fondazione, e anche nella vicenda citata daMoggi il mandato ad esplorare l ' ho ricevuto con pieni poteri e con la sottoscrizione nel febbraio 2019 di un documento firmato da tutti, nessuno escluso. Non vi è mai stato alcun cambio di strategia, ricordo solo l ' allineamento a quanto contenuto nel parere fatto redigere dal sindaco e trasmesso unitamente a una sua accompagnatoria in cui venivo invitato ad ' adeguarmi nell ' e sercizio delle proprie attività ' alle normative sugli appalti e i servizi pubblici». Proprio in seguito a quell ' invi to, nella ricostruzione di Sinelli, ilvecchioCdadel Mazzasièeffettivamente uniformato alle richieste dell ' ente locale: «Ab biamo portato all ' at t enz ione d el l ' amministrazione comu nale eventuali forme di collaborazione come per esempio un consorzio di servizi tra Fondazione vicine, anche con il supporto dell ' Azienda sociale del Cremonese, suggerita da alcuni membri del Comune; documentazione che è stata illuLettera di Sinelli agli amministratori co mu n ali e ai membri del direttivo della casa di riposo strata nelle diverse riunioni tenute presso il palazzo comunale» . Sinelli chiude la lettera rilevando sì un ' incongruenza ma imputandola allo stesso Moggi: «Perchè il quadro normativo sostenuto dal Comune, in cui la Fondazione era definita un ente di diritto pubblico, sembra riferirsi solo al precedente Cda da me presieduto e non a quello attuale? Apprendo infatti dalla stampa che è in corso una valutazione di fusione con la Fondazione Vismara e che gli stessi obblighi a me imposti sembrerebbero ora non doversi applicare, pur trattandosi di un ente privato, differente solo per la caratterizzazione di attività no profit ma comunque privato».

Foto: L ' ex p r es iden t e de l l a Fo n daz io n e Luigi Mazza Egid io Sin elli e una vista aer ea de l l a struttura s o cio as s is t en z iale di Piz z i ghet t o n e Sin elli ha scritto una lettera a tutti i componenti del consiglio co mu n ale e agli attuali membr i del consiglio di ammin is t r az io n e della locale cas a di riposo r imar can do la totale t r as p ar en z a del suo o p er at o