scarica l'app
MENU
Chiudi
19/05/2020

Più donne e giovani tra i contagiati Così il Covid-19 “attacca” i calabresi

Gazzetta del Sud

L' ultimo report del dipartimento regionale Tutela della salute
Nelle Rsa 207 casi, trai sanitari 107 infettati L' attuale numero dei positivi salea 1.144 (+1)
Giuseppe Lo Re REGGIO CALABRIA La radiografia del virus in Calabria.A "f ot ografa re" il Covid-19 alle nostre latitudinièl' ultimo report settimanale del dipartimento Tutela della Salute della Regione sui dati dall' inizio dell' emergenza al6 maggio scorso. Numerie proiezioni rilevano innanzitutto che in Calabrial' età media dei positiviè molto bassa, paria 51,9 anni, mentre quella dei deceduti di 82,26 anni si attesta sui livelli del resto del Paese. Per quanto riguarda la diffusione per fasced' età,i pazienti con meno di dieci anni (al6 maggio) sono in tutto 27, quelli tra 10e 20 sono 79, fra 20e 30 sono 122, fra 30e 40 sono 99, fra 40 e 50 sono 178, fra 50e 60 sono 204, fra 60e 70 sono 175, fra 70e 80 sono 113, fra 80e 90 sono 87e gli over 90 sono 31.E ancora: «È documentato chei soggetti maggiormentea rischiod' infezione da Sars-CoV-2- si legge nel report- sono coloro che si trovanoa contatto stretto con pazienti affetti da Covid-19, in primis gli operatori sanitari impegnati in assistenza diretta ai casi». In questo momento, tra medici, infermierie oss la Calabria conta 107 infettati. «Diversamente da quanto avviene nella popolazione generale, negli operatori sanitari calabresi-è scritto nel rapporto- si osserva un numero maggiore di casi di sesso femminile». Il primo caso di Covid-19 tra gli operatori sanitari siè verificato nella provincia di Crotone, mentre il numero maggiore siè registratoa Cosenza (40 casi pari al 37,4%) siè riscontrato nella provincia di Cosenza, seguitaa ruota da Catanzaro (con 37 paria 34,6%), proprioi due territori dove si sono registrati focolai nelle Rsa. Ancora, 23 casi (21,5%)a Reggio,4 (3,7%)a Viboe3 (2,8a Vibo). Il report del dipartimento regionale, inoltre, conferma che «una seconda categoria di soggettia rischioè rappresentata dagli ospiti delle strutture residenziali socio-sanitarie». Qui gli ospiti, «in genere con un' età superiore ai 60 anni, spesso presentano patologie multiple, croniche, fragilità e disabilità». Fino al6 maggio,i casi confermati riconducibilia queste strutture, inclusi gli operatori sanitari e socio-sanitariei contatti, sono 207, con un' età media di 67,4 anni. Numeri maggioria Catanzaro (88 casi)e Cosenza (87), ben più bassia Reggio (28) e ancora di piùa Vibo (4) per chiudere con la quota zero di Crotone. Ad oggi, in Calabria, sono stati sottopostia tampone 50.847 soggetti (totale dei test 52.701).I casi confermati- secondo il bollettino diffuso ieri pomeriggio- sono 1.144, appena uno in più( censitoa Cosenza) rispetto alle ventiquattr' ore precedenti.I guariti salgonoa quota 544 (+20),i decessi restano fermia 95.I ricoverati in reparto diminuiscono di tre unità (da 59a 56), bloccatia due (unoa Catanzaroe unoa Reggio)i ricoverati in terapia intensiva. In discesa anche il numero degli isolatia domicilio, da 463a 447. Territorialmente,i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro 37 in reparto,1 in rianimazione, 43 in isolamento domiciliare, 100 guariti, 33 deceduti; Cosenza8 in reparto, 223 in isolamento domiciliare, 201 guariti, 34 deceduti; Reggio7 in reparto,1 in rianimazione, 117 in isolamento domiciliare, 128 guariti, 17 deceduti; Crotone4 in reparto, 29 in isolamento domiciliare, 78 guariti,6 deceduti; Vibo 35 in isolamento domiciliare, 37 guariti,5 deceduti. I soggetti in quarantena volontaria sono 10.234, dei quali 2.240a Cosenza, 2.484a Crotone, 2.421a Catanzaro, 650a Viboe 2.439a Reggio. Dall' ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione per comunicare il rientro alla residenza sono aumentate di 432, quelle registratesi per motivi di lavoro, salutee attività istituzionali di 128, per un totale di 560 unità.

A Reggio quota zero su 540 test

l Zero contagio nelle ultime ventiqu attr' orea Reggio. Né il laboratorio del Grande ospedale metropolitano né quello dell' Azienda sanitaria provincia in via Willermin hanno riscontrato tamponi positivi tra quelli analizzati, rispettivamente 300e 240. l Dal Gomè stato dimesso un altro paziente nell' ultima giornata, con il numero complessivo dei guariti che sale adessoa 61. lL' Asp rende noto anche che il proprio laboratorio ha analizzato tuttii tamponi eseguiti nei soggetti rientranti da fuori regione. l La direzione aziendale del Gom, infine, rinnova la raccomandazionea tutta la cittadinanza «al rispetto delle misure di prevenzione del contagio col medesimo senso civico fin qui dimostrato». In particolare, si ricorda di «rispettare la necessaria distanza interpersonale».

Foto: Terapia intensiva Al Grande ospedale metropolitano rimane un solo paziente, un altroèa Catanz aro


Foto: 61


Foto: è il numero di pazienti attualmente ricoverati


Foto: In prima lineaSop ra l' ingresso del Pronto soccorso del Gom;a destra il presidente provinciale di Federfarma, Ettore Squillace Greco, al vertice del direttivo di categoria da quattro annie titolare di una farmaciaa Caulonia Marina.