MENU
Chiudi

Piscina, la gestione al vaglio del Tar

15/03/2018

Gazzetta del Sud

Ricorso contro l ' assegnazione
L ' Asd Catanzaro Nuovo contesta l ' affidamento alla Calabria Swim Race
Gaetano Mazzuca Il futuro della piscina comunale Vinicio Caliò si decide in queste ore nelle stanze del Tar. Ieri mattina, infatti, si è tenuta l ' udienza davanti ai giudici amministrativi per discutere del ricorso presentato dall ' asso ciazione Asd Catanzaro Nuoto contro il decreto di assegnazione emesso dal Comune al termine della gara d ' appalto in favore della Calabria Swim Race. Durante l ' udienza hanno discusso gli avvocati Alfredo Gualtieri e Demetrio Verbaro per la Catanzaro Nuoto, Giacomo Farrelli per il Comune e Fabio Saitta per la società che dallo scorso autunno gestisce l ' im pianto cittadino. Per conoscere la decisione dei giudici del Tribunale amministrativo bisognerà attendere ancora qualche giorno. Secondo l ' Asd Catanzaro Nuoto, la società risultata vincitrice non avrebbe avuto i requisiti tecnici richiesti dall ' av viso pubblico. Più in particolare non avrebbe potuto dimostrare di aver gestito, così come previsto dal bando, una struttura con due vasche. Sempre a parere dell ' associazione ricorrente lo stesso requisito mancherebbe anche alla società " ausiliata " alla Swim Race, la Asd Cosenza Nuoto. Quest ' ul tima, hanno sostenuto gli avvocati della ricorrente, non avrebbe avuto inoltre il necessario codice d ' iscrizione alla Camera di commercio. Per questi rilievi la Asd Catanzaro Nuoto ha chiesto al Tar di annullare l ' aggiudicazione della gara d ' appalto avvenuta nel settembre 2017. Un mese dopo aver affidato la gestione della piscina, il Comune, nella fase di verifica dei requisiti, ha deciso l ' esclusione della Catanzaro Nuoto perché non sarebbe stata in possesso della partita Iva. Una motivazione fortemente contestata dai difensori della ricorrente che hanno evidenziato lo status di società dilettantistica dell ' associazione. I legali del Comune hanno invece sostenuto la validità degli atti di Palazzo De Nobili. Ora la parola passa ai giudici amministrativi, in attesa che anche la giustizia penale a cui anche si è rivolta la Asd Catanzaro Nuoto giunga alle sue conclusioni sulla intricata vicenda. 3

Foto: Contesa. L ' impianto di Pontepiccolo intitolato a Vinicio Caliò

15 Mar
Corriere di Verona Primo esame in Comune Il nuovo centro sportivo dell'Hellas Verona riparte da Palazzo Barbieri. Ieri, in commissione, sono stat [...]
15 Mar
Il Piccolo di Trieste Il Comune resisterà in giudizio alla ditta "Pessot" che chiede 1,4 milioni di euro per spese extra dell'intervento del 2013 [...]

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore