scarica l'app
MENU
Chiudi
05/09/2020

Pigna e Dolceacqua, ok le aule anti-contagio Ma è incognita scuolabus nell’estremo ponente

Il Secolo XIX - Patrizia Mazzarello

Patrizia Mazzarello / PignaScuole pronte in Valle Nervia per l'inizio dell'attività scolastica, ma pesa la questione del trasporto dei bambini, reso ancora più difficile dall'emergenza sanitaria. Mancano autisti, in particolare a Pigna e Dolceacqua, con il sindaco Fulvio Gazzola che ha pubblicato in queste ore un nuovo bando che scade il 14 settembre. Il primo a sollevare la questione, in particolare, è Roberto Trutalli, sindaco di Pigna, scuole a regola d'arte grazie ad un investimento di 60 mila euro e la partecipazione ad un bando di 36 mila che ha portato la banda larga anche negli edifici scolastici: «Tutto è scaricato sui Comuni, edilizi scolastica e trasporti. Non si riesce a trovare un autista per accompagnare i bambini, tantomeno i nonni vigili per la vigilanza. Sono anziani e giustamente hanno paura. Ma si tratta di un problema che il governo avrebbe dovuto affrontare». Problemi risolti, invece, a Camporosso, pronto a partire il 14 settembre. Il sindaco Davide Gibelli ha dovuto affrontare in particolare la questione delle scuole di Camporosso mare: «Utilizzeremo i locali mensa e trasferiremo la mensa nel seminterrato. Due classi saranno inoltre trasferite nel Centro Falcone, a Bigauda. Siamo al lavoro da tempo per trovare delle soluzioni e abbiamo deciso di non usare tende o altro. Nella scuola di Camporosso capo, invece, occuperemo spazi esistenti come la biblioteca e la palestrina». E i trasporti? «Riguarda - continua Gibelli - solo i ragazzi delle Medie. Dovremmo riuscire a risolvere la questione con due pulmini, uno da 46 posti utilizzabile per un terzo della capacità ed uno più piccolo, da 25 posti, riempito per intero ma con un tempo di percorrenza inferiore ai limiti di legge. Ci stiamo ancora lavorando ma confidiamo di trovare una soluzione».Ha risolto il problema del trasporto grazie ad una variazione di orario delle corriere della Riviera trasporti, Augusto Peitavino, sindaco di Isolabona: «Abbiamo trovato una soluzione anche per le mense, che si trasferiranno nel locale La Loggia, adiacente alle scuole con un camminamento riservato ai bambini. Contemporaneamente abbiamo ripulito due piccoli campi sportivi dove i bimbi potranno effettuare attività motoria almeno sino a quando il tempo lo permetterà». A Dolceacqua, invece, il sindaco Gazzola ha rinnovato il bando per trovare un autista per lo scuolabus: «Per cinque giorni la settimana e 20 mensili e un contratto per la durata di 8 mesi». --© RIPRODUZIONE RISERVATA