scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
14/05/2021

Pick up precipita nel burrone: gravi 5 operai

QN - Il Resto del Carlino

Stavano andando al lavoro, nel cantiere, ma quel viaggio, a bordo di un pick up bianco, di primissima mattina, è finito in un burrone. Cinque operai sono rimasti feriti, due di loro sono in gravi condizioni. Una sesta persona, che aveva cercato di dare soccorso, a sua volta, è rimasta ferita. E' stato un incidente terribile quello avvenuto questa mattina a Rofelle, nel comune di Badia Tedalda, una zona che si trova al confine tra Toscana e Romagna. A bordo del mezzo, un fuoristrada Land Rover, c'erano cinque persone. Per cause ancora in via d'accertamento, mentre stavano cercando di raggiungere il posto di lavoro, all'improvviso, il pick up ha perso aderenza sulla salita di una strada sterrata e impervia, ed è finito in retromarcia in fondo al dirupo, fermandosi sul margine di un fiume, dieci metri più in basso. Un volo incredibile che ha provocato gravi conseguenze nei cinque feriti: due di loro sono in prognosi riservata. Sul posto si sono precipitati gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico della Toscana e dell'Emilia Romagna, oltre ai vigili del fuoco di Arezzo e Novafeltria. E sono stati proprio loro a estrarre i feriti dalle lamiere. I cinque a bordo della Land Rover sono stati ricoverati: di questi, due si trovano all'ospedale di Siena in prognosi riservata, trasportati in elicottero dei vigili del fuoco. Le loro condizioni appaiono molto serie. Altri due sono fino all'ospedale San Donato, con vari traumi. Il quinto invece è stato trasportato a Sansepolcro, con ferite minori. Tra i feriti figura anche una sesta persona che, stando alla prima ricostruzione effettuata dai carabinieri, era corsa in aiuto agli occupanti del pick up, ma procurandosi, a sua volta, delle lesioni. Il mezzo era di una ditta che sta lavorando al nuovo metanodotto, opera di primaria importanza per l'intera vallata. Stando ad una prima ricostruzione dei carabinieri di Sansepolcro, potrebbe essere stata una frenata sulla strada fangosa, proprio prima di affrontare una curva in salita, la causa dell'iuscita di strada. Il pick up infatti avrebbe perso aderenza, slittando sul fondo viscido, e scivolando in retromarcia fino alla fine del dirupo. A bordo del mezzo c'erano i cinque operai dell'impresa. Si tratta di persone tra i 30 e i 50 anni. Secondo i primi rilievi l'autista sarebbe di origini nord africane mentre gli altri operai sono arrivati nell'Aretino dal sud Italia ingaggiati proprio per portare a termine questo appalto. © RIPRODUZIONE RISERVATA