scarica l'app
MENU
Chiudi
03/09/2020

Piccoli appalti, lavoro protetto

ItaliaOggi

Modifi ca con il dl semplifi cazioni oggi in aula al Senato. Professioni tecniche in allarme
Le clausole sociali anche sotto soglia comunitaria
Occupazione garantita anche nei piccoli appalti. Le stazioni appaltanti nell'ambito di affi damenti ed esecuzione di lavori, servizi e forniture sotto soglia comunitaria, dovranno inserire obbligatoriamente (e non più facoltativamente) le cosiddette «clausole sociali» per l'occupazione, vale a dire clausole che, ai sensi dell'articolo 50 del Codice dei contratti pubblici, puntano a promuovere la stabilità occupazionale del personale impiegato. Lo prevede un emendamento a fi rma Leu al decreto legge semplifi cazioni (76/2020) approvato dalle commissioni affari costituzionali e lavori pubblici del Senato. L'esame in aula del dl previsto per ieri slitta invece a oggi, come comunicato dal presidente della commissione affari costituzionali, Dario Parrini. Vediamo le altre novità in sintesi. Docenti e professionisti. A docenti e ricercatori a tempo pieno, è «liberamente consentito, indipendentemente dalla retribuzione, lo svolgimento di attività extraistituzionali realizzate in favore di privati, enti pubblici ovvero per fi ni di giustizia, purché prestate, quand'anche in maniera continuativa, non in regime di lavoro subordinato e in mancanza di una organizzazione di mezzi e di persone preordinata al loro svolgimento». Lo prevede un emendamento approvato al dl semplifi cazioni che ha scatenato le reazioni dei professionisti tecnici italiani, rappresentati dalla Rpt (Rete professioni tecniche). «In una Italia costretta ad affrontare una crisi mai vista in termini di lavoro si favorisce un provvedimento che aumenta la possibilità di lavoro a chi già ce l'ha e sottrae importanti quote di lavoro per il mondo delle libere professioni. Senza contare che in questo modo viene messa una pietra tombale sulla ricerca di soluzioni che garantiscano un giusto rapporto tra l'esigenza che chi insegna abbia concrete esperienze sul campo da trasferire agli studenti ed il rispetto per le attività professionali svolte in maniera autonoma. Troviamo piuttosto strano», prosegue la nota di Rpt, «che questo provvedimento sia giustifi cato come interpretazione autentica di una norma di dieci anni fa (comma 10 dell'art.6 della legge 240 del 30/12/2010). Tale circostanza fa nascere il sospetto che esso serva a garantire impunità rispetto a determinati comportamenti scorretti registrati nel passato e che, in ultima analisi, fi nisca col mascherare l'ennesima sanatoria». Di qui la protesta del mondo professionale pronto «assumere iniziative conseguenti nel caso in cui l'emendamento fosse strutturalmente inserito nella legge di conversione». Incentivi autoconsumo. Salta la norma che estendeva anche ai piccoli comuni (con meno di 20 mila abitanti) il meccanismo dello scambio sul posto cosiddetto «altrove» per la produzione di energia elettrica. Prestazioni energetiche. Per effetto di un emendamento Pd approvato dalle commissioni, nel caso di contratti di rendimento energetico o di prestazione energetica (Epc) di partenariato pubblico/privato, i ricavi di gestione dell'operatore economico potranno essere determinati e pagati in funzione del livello di miglioramento dell'effi cienza energetica o di altri criteri di prestazione energetica stabiliti contrattualmente purché quantificabili in relazione ai consumi. Ve c c h i e auto. Anche la trasformazione di un veicolo tramite l'ibridizzazione sarà regolamentata da un apposito decreto del ministero dlele infrastrutture e dei trasporti, come già previsto per i mezzi elettrici. Deroghe appalti. Nell'ambito delle deroghe al Codice appalti rientreranno anche gli interventi funzionali alla realizzazione del Pniec, ovvero il Piano nazionale energia e clima. Pmi quotate. Nell'ambito dell'intermediazione fi nanziaria saranno considerate piccole e medie imprese, emittenti azioni quotate, quelle che abbiano una capitalizzazione di mercato inferiore ai 500 milioni di euro (stop al requisito del fatturato sotto i 300 milioni di euro, anche anteriore all'ammissione alla negoziazione delle proprie azioni). Piccoli concerti e spettacoli. Fino al 31 dicembre 2020 iter semplifi cato per le autorizzazioni degli spettacoli dal vivo organizzati dalle 8 alle 23 e con un massimo di mille partecipanti. La segnalazione dovrà riportare il numero massimo di partecipanti, il luogo e l'orario in cui si svolge lo spettacolo, e una relazione tecnica di un professionista iscritto nell'albo degli ingegneri, architetti, periti industriali o geometri che attesti la rispondenza del luogo dove si svolge lo spettacolo alle regole tecniche stabilite dal ministro dell'Interno. Zone franche. Posticipata al 31 dicembre 2021 la data entro la quale ciascun Comitato di indirizzo potrà proporre la perimetrazione delle zone franche. Vendemmia anticipata. Il periodo entro il quale è consentito raccogliere le uve ed effettuare le fermentazioni e le rifermentazioni, per la produzione del vino, è fi ssato dal 15 luglio al 31 dicembre di ogni anno, anziché dal 1° agosto. Sim telefoniche. Le sim telefoniche utilizzate per poter programmare elettrodomestici potranno essere acquistate dalle aziende identifi candole a proprio nome e non più per ogni singolo utente. Ricostruzione post terremoto. Ok alla proposta di FdI che opera due modifiche alle norme vigenti in tema di ricostruzione pubblica, semplifi cando l'iter di affi damento in gara dei progetti. La prima norma estende la procedura negoziale a cinque anche agli appalti che abbiano a base il progetto esecutivo e non, come oggi, il solo appalto integrato. La seconda modifica, invece, estende alle Ater la facoltà di avvalersi delle procedure semplifi cate di appalto che, per una svista nella norma precedente e di un'interpretazione restrittiva dell'Anac, ne erano rimaste escluse. Piattaforma nazionale dati. Nel trattamento dei dati inseriti nella nuova piattaforma digitale nazionale in capo a Palazzo Chigi, si dia priorità a quelli degli «studenti del sistema di istruzione e di istruzione e formazione professionale» ai fi ni della realizzazione «del diritto/dovere all'istruzione e alla formazione e del contrasto alla dispersione scolastica e formativa». Certificati anagrafici. Il rilascio dei certifi cati anagrafi ci in modalità telematica si applica a decorrere dall'attivazione del relativo servizio da parte del ministero dell'interno e Sogei. Biossido di carbonio. Ok all'emendamento che stabilisce che, in attesa dell'individuazione di siti per la cattura e lo stoccaggio di biossido di carbonio, siano considerati, in via provvisoria, idonei a tal fi ne i giacimenti di idrocarburi esauriti situati nel mare territoriale e nell'ambito della zona economica esclusiva. © Riproduzione riservata