scarica l'app
MENU
Chiudi
09/09/2020

Piccioni: «Il Comune non perda l’occasione del bando sportivo»

Gazzetta del Sud - Sarah Incamicia

La domanda scade il 30 settembre
C'è la possibilità di sistemare anche le zone periferiche
Pronto il" Bando Sporte Periferie 2020"a cuil' amministrazione comunale potrà accedere per finanziare progetti che riguardano le tante periferie lametine. Dopo chel' Amministrazione comunale, ha messo a frutto le risorse del Fondo per le politiche della famiglia destinate al potenziamento dei centri estivi, dei servizi socio-educativi territoriali, delle attività educativee ricreative destinatia minori di età trai3ei 14 anni, peri mesi da giugnoa settembre. Arriva ora il Bando per lo sport nelle periferie, tutto da pianificare. Occasione, per il Movimento" Bene Comune", «per dare ossigeno al mondo dello sport cittadino che in questi anni ha subito colpi durissimi». Si tratta di un fondo finanziario di 140 milioni di euro previsto dal bando nazionale. Il bandoè stato pubblicato nel mese di luglioe scadrà il prossimo 30 settembre. Con il bando" Sporte periferie" ,è prevista la possibilità per ogni intervento presentato di ricevere un contributo finoa 700mila euro. Il consigliere comunale di" Bene Comune" sollecita il sindaco Paolo Mascaroe l' assessore allo Sport Luisa Vaccaroa fare in modo che il Comune partecipi al bando di quest' anno «presentando progetti qualificati che rispondano alle istanze del mondo sportivo lametino». Ormai da qualche anno il bando del governo puntaa mettere insieme lo sporte la rigenerazione sociale, attraverso la realizzazioneo la riqualificazione di impianti sportivi in particolare nelle aree periferiche delle città, il completamentoel' adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinareall' attività agonistica. Bene Comune rivolge la sua attenzione «ai piccoli campetti sportivi delle zone periferiche della città, dove ormai da annia causa delle ristrettezze del bilancio comunale non si stanno svolgendo minimi lavori di manutenzionee riqualificazione. Oppure ancora alle tante problematiche degli impianti sportivi non risolti nei due anni di gestione della commissione straordinaria. In una situazione difficile come quella degli enti locali, queste risorse per riqualificare gli impianti sportivi rappresentano una boccatad'ossi geno che dobbiamo intercettare immediatamente». Aspetto importante del bandoè che dà la possibilità anche per le federazioni sportive di parteciparee così pure alle discipline sportive associate, alle società sportive dilettantistichee agli enti di promozione sportivae gli enti religiosi civilmente riconosciuti. Per Bene Comune,l' Amministrazione comunale nel partecipare al bando deve coinvolgere le tante realtà dell' associazionismo sportivo cittadino per individuare insieme gli interventi che possano essere più utili. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Il" Palag atti" La struttura sportiva si trovaa Capizzaglie