MENU
Chiudi
30/08/2018

“Piazzetta” e via Fucini i progetti di riqualificazione

Il Tirreno

Martedì prossimo 4 settembre si svolgerà un'assemblea pubblica a Villa Celestina dove il sindaco e i tecnici del Comune spiegheranno i progetti per il centro CASTIGLIONCELLO: SI CAMBIA
CASTIGLIONCELLOIl futuro del centro di Castiglioncello, via Fucini e la Piazzetta, si comincia a delineare. Martedì prossimo, 4 settembre, alle 21,15, il sindaco e i tecnici del Comune di Rosignano Marittimo spiegheranno in un'assemblea pubblica ai cittadini il progetto di riqualificazione di piazza della Vittoria e di via Fucini. L'assemblea si svolgerà a Villa Celestina.Il progetto di riqualificazione è stato redatto dagli uffici comunali «con l'obiettivo di migliorare la vivibilità e la fruibilità degli spazi urbani - spiega il sindaco Alessandro Franchi - ma anche le caratteristiche turistico-ricettive della frazione, in quanto l'area ha un grande impatto su cittadini e turisti che frequentano Castiglioncello». Infatti nella redazione del progetto, oltre alla riqualificazione completa dell'area, «si è tenuto conto delle esigenze e dei bisogni manifestati in incontri pubblici e del contesto, mantenendo come punti fermi la richiesta di alberature e verde, di un nuovo arredo urbano e di un nuovo impianto di illuminazione a maggiore risparmio energetico». I lavori comprendono la posa di un'unica pavimentazione in pietra naturale che consente l'abbattimento di barriere architettoniche, interventi su tutti i sottoservizi (fognature, linee elettriche e telefoniche, condotte acqua e gas), la realizzazione di un impianto di illuminazione pubblica con luci a led e diversi sistemi di illuminazione, il posizionamento di alberature e fioriere, sedute e arredi urbani. Il progetto è diviso in due lotti funzionali, da realizzarsi nel 2018 e nel 2019, in modo che l'esecuzione dei lavori non interessi il periodo estivo, quando si registra la maggior affluenza turistica della frazione. Il primo lotto (600mila euro) riguarda via Fucini fino all'altezza dello sbocco su piazza della Vittoria, mentre il secondo lotto (800 mila euro) interessa piazza della Vittoria nel suo complesso. Nell'area inoltre saranno installate le videocamere, come previsto dal "Patto per l'attuazione della sicurezza urbana", siglato da Comune e Prefettura.IL BANDO DI VILLA CELESTINAIl futuro di Villa Celestina, immobile di proprietà del Demanio posto all'interno della pineta Marradi di Castiglioncello, sarà legato al turismo, ad attività sociali e culturali, come previsto dal bando di valorizzazione promosso dall'Agenzia del Demanio e aperto fino al 27 novembre. Il bando e tutte le opportunità per rivitalizzare l'edificio sono state illustrate nell'assemblea pubblica di martedì 28 agosto "Quale futuro per Villa Celestina?" dal sindaco Alessandro Franchi e dai rappresentanti dell'Agenzia del Demanio - Direzione Regionale Toscana e Umbria Alessandro Pasqualetti (responsabile Servizio Territoriale di Livorno) e Chiara Di Sepio (Sviluppo Servizi). La villa - come ha ripercorso l'architetto Antonia Pizzi - è una struttura razionalista in cemento armato, opera dell'architetto romano Vittorio Cafiero, caratterizzata da volumi e terrazzamenti che ricordano i pontili di una nave. Dagli anni Venti ospitò il circolo Kursaal, i programmi culturali della zona, e negli anni Sessanta divenne anche un locale notturno. In tempi recenti è stata restaurata ed è stata sede dell'Università di Pisa fino ad ospitare il Centro di Educazione Ambientale del Comune di Rosignano Marittimo. --

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore